Usa, 56enne giustiziato in South Dakota –


(ANSA) – SIOUX FALLS (USA), 30 OTT – Un detenuto del South
Dakota che sette anni fa aveva ucciso un agente penitenziario di
63 anni durante un tentativo di evasione è stato messo a morte
ieri sera, prima esecuzione dello stato dal 2012.
Rodney Berget, 56 anni, ha ricevuto l’iniezione letale per
l’uccisione nel 2011 di Ronald ‘RJ’ Johnson, picchiato con un
tubo e soffocato con una busta di plastica nel penitenziario
statale di Sioux Falls.
L’esecuzione di Berget è la quarta da quando nello stato è
stata ripristinata la pena di morte, nel 1979. Inizialmente
doveva essere eseguita nel primo pomeriggio, ma è stata
ritardata per consentire alla Corte suprema degli Stati Uniti di
esaminare un ricorso dell’ultimo minuto per bloccarla.



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *