Ufficiale, il Real Madrid esonera Lopetegui. Solari tecnico ad interim


Il 5-1 nel Clásico contro il Barcellona è stato fatale, come previsto, all’allenatore del Real Madrid Julen Lopetegui. Al suo posto, provvisoriamente, Santiago Solari: il suo interim può durare al massimo 14 giorni. «Questa decisione, adottata dal più alto livello di responsabilità, mira a cambiare le dinamiche della prima squadra, quando tutti gli obiettivi di questa stagione sono ancora realizzabili. Il Consiglio di amministrazione comprende che c’è una grande sproporzione tra la qualità del personale del Real Madrid, che ha 8 giocatori nominati per il prossimo Pallone d’Oro, qualcosa senza precedenti nella storia del club, e i risultati ottenuti fino ad oggi. Il club ringrazia Julen Lopetegui e tutto il suo team tecnico per i loro sforzi e il loro lavoro e augura loro il meglio nella loro carriera professionale. Sarà provvisoriamente sostituito da Santiago Solari, che guiderà la prima squadra a partire domani, martedì».

Il presidente della «Casa Blanca», Florentino Perez, amareggiato per la `manita´ subita, per la classifica (il Real è fuori perfino dalla zona Champions) e per la scarsa consistenza di una squadra che è tri-campione d’Europa in carica, aveva deciso di rompere gli indugi, convocando per lunedì sera una riunione del direttivo per sancire la fine del rapporto. Fino a poche ore prima aveva sul tavolo solo due nomi per sostituirlo: quelli dell’argentino Santiago Solari, guida del Castilla, e di Antonio Conte, licenziato «per giusta causa» dal Chelsea, ma ora spunta quello del c.t. del Belgio, Roberto Martinez, che sembra essere l’uomo giusto per la gestione di uno spogliatoio tutt’altro che facile, nel quale spiccano forti personalità come Sergio Ramos.

Il capitano dopo il ko a Barcellona è stato sibillino a proposito del possibile arrivo di Conte. «Il rispetto si guadagna, non si impone. La gestione dello spogliatoio è più importante delle conoscenze tecniche». Parole pesanti, che danno l’idea di come i big del Real non facciano salti di gioia per l’eventuale arrivo dell’ex c.t. azzurro. Lo stesso Ramos avrebbe chiesto lumi su Conte a due compagni di Nazionale come Diego Costa e Alvaro Morata, dai quali avrebbe ricevuto notizie poco confortanti sui rapporti fra Conte e alcuni giocatori. È noto come nel Real i giocatori più esperti coltivassero buoni rapporti con Ancelotti e Zidane, tecnici ritenuti più `morbidi´.

29 ottobre 2018 (modifica il 29 ottobre 2018 | 21:11)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *