Rifiuta le chiamate d’emergenza del pronto soccorso per giocare al pc –


Avrebbe dovuto gestire le emergenze del pronto soccorso dell’ospedale dove lavora, ma era comodamente seduto a giocare al pc, rifiutando anche alcune chiamate. Per questo motivo, l’ospedale Mellino Mellini di Chiari (Brescia) ha annunciato di aver avviato un’indagine interna dopo la diffusione di un video che mostra un operatore socio-sanitario del tutto disinteressato ad un lavoro di grande responsabilità.

Non è chiaro se la denuncia sia stata fatta da un paziente in attesa o da un collega dell’uomo, ma nel filmato si vede chiaramente che l’operatore, non un infermiere come inizialmente era stato detto, schiaccia alcuni tasti per rifiutare le chiamate e isolare il proprio centralino. Secondo gli autori della denuncia, tutto questo sarebbe durato per circa un’ora, nella notte tra il 25 e il 26 ottobre.

I dirigenti dell’ospedale hanno subito avviato un’indagine interna ed è stato facile risalire al dipendente fannullone e irresponsabile: come riporta Il Giorno, sembra che l’uomo non sia nuovo a episodi del genere. Mauro Borelli, direttore generale dell’Asst Franciacorta, ha commentato così: «Non è giocando al computer che si fa il nostro lavoro, un servizio alle persone. Un comportamento inaudito, ho già esposto il caso al consiglio di disciplina. Il pronto soccorso di Chiari è un’eccellenza da 48mila accessi l’anno, con un personale qualificato e professionale. Sono stati fatti grandi investimenti ed è una grande delusione quando si vengono a scoprire certe cose».


Sabato 27 Ottobre 2018, 13:37 – Ultimo aggiornamento: 27-10-2018 15:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *