Milan. Higuain & Cutrone, la coppia che piace, ma non ditelo a Gattuso


Attenti a quei tre. La strategia di affiancare Patrick Cutrone a Gonzalo Higuain, fino a domenica sera triste solitario y final nelle aree avversarie, non solo ha suscitato l’euforia di San Siro che al baby bomber ha dedicato un’ovazione. Non solo ha causato l’approvazione del Pipita che, subito dopo la partita con la Sampdoria, sui social ha applaudito la mossa scrivendo Tutti insieme molto meglio. Soprattutto ha generato quei tre punti necessari al Milan per scalare la classifica fino ad arrampicarsi al quinto posto e vitali per fermare le scosse telluriche sotto la panchina di Gattuso.

La pioggia e la stanchezza dei giocatori, utilizzati nella sfida con la Samp, ha impedito di fatto luned prove sul campo e Rino, sebbene sia tentato, ancora non ha sciolto definitivamente le riserve se confermare lo stesso modulo vincente mercoled sera nel recupero con il Genoa, partita rinviata per il crollo del ponte Morandi. Anzi quasi si innervosisce quando viene sottolineato che il cambio di sistema di gioco sia stato decisivo nell’agguantare la vittoria scaccia crisi.

Sar ma intanto l’inserimento di Patrick si rivelato prezioso non solo perch ha confezionato un gol e un assist contro Quagliarella e i suoi fratelli, ma soprattutto perch ha consentito al Pipita di avere un compagno in area con cui dialogare (non un caso che l’altro ieri per la prima volta durante la stagione non sia mai retrocesso spazientito a centrocampo per catturare palloni giocabili). Cutrone in 56 presenze complessive con il Milan ha totalizzato 23 gol, con una media di una rete ogni 127 minuti. Non male per un ventenne alla sua seconda stagione di Serie A.

Gli chiedo solo di non perdere mai la sua rabbia agonistica e di continuare a mantenere i piedi per terra ha commentato Ignazio Abate (che con il Genoa, causa distorsione alla caviglia di Calabria, sar titolare: non l’unico infortunio in difesa con Caldara che si rivedr in campo solo nel 2019). Ci vuole un equilibrio interiore forte per non lasciarsi condizionare dai giudizi esterni, che a volte ti portano in alto e pi spesso in basso.

Non solo il vecchio e il bambino. Se il Milan fra poco pi di 24 ore ha la chance di scalare il quarto posto in piena zona Champions anche grazie a Suso, gi autore di sette assist in questa stagione. Nessun giocatore nei cinque maggiori campionati europei stato cos chirurgico nel servire i compagni. Se si sommano le reti delle due punte e dello spagnolo, Europa League compresa, ci si accorge che insieme ne hanno totalizzati quindici. Difficile fare a meno di questo patrimonio offensivo: perci se Rino non intende abdicare del tutto dal vecchio schema, probabile che i tre giocatori li rivedremo in campo mercoled sera. Arbitrer Pasqua, il quarto uomo contro cui si scagliato Gattuso l’altra sera al fischio finale. Portate la valeriana.

29 ottobre 2018 (modifica il 29 ottobre 2018 | 23:10)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *