Milan-Genoa 2-1, le pagelle rossonere: Romagnoli è l’uomo della provvidenza


Ecco le pagelle del Milan.

Donnarumma: 6
Su Lazovic, la parata che salva la pelle al Diavolo, orna il Gigio dei tempi migliori.

Rodriguez: 6
Pi a suo agio nella difesa a quattro, a tre fatica con le misure.

Romagnoli: 7
L’uomo della provvidenza. Giusto cos: a parte l’autogol, sfortunatissimo, la sua era stata una prestazione inappuntabile.

Musacchio: 6,5
Finalmente convincente dall’inizio alla fine. Se elimina certi blackout pu essere una delle sorprese di stagione.

Laxalt: 5,5
Sfonda raramente, i suoi ex compagni lo conoscono e si presentano con i compiti fatti.

Bakayoko: 5
roppe giocate sciatte, anche semplici. Distratto, legnoso. Non ci siamo ancora.

Kessie: 6
Non al meglio e si nota, garantisce comunque la solita affidabilit

Suso: 7
braccato, lo spazio scarso, eppure trova sempre il modo di essere letale. Maghetto.

Calahanoglu: 5
Si vede chiara la voglia di uscire dal tunnel, manca per ancora del tutto di risolutezza.

Cutrone: 5,5
Manca il veleno, non l’impegno.

Higuain: 6
Tira, torna, crossa. Niente gol ma si sbatte fino all’ultimo. Abnegazione encomiabile.

Abate: 6
Dentro per modificare l’impianto tattico, lucido.

Gattuso: 6
Non convince a fondo la difesa a tre, convince per il Milan: tre punti servivano e tre punti sono arrivati. Si tornati a vedere le stelle. Il resto verr.

31 ottobre 2018 (modifica il 31 ottobre 2018 | 23:12)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *