Mare Nostrum, tre giorni tra Saperi e Sapori –


L’incantevole Grado, l’Isola del Sole ricca di storia, che si affaccia sull’Alto Adriatico in Friuli Venezia Giulia, è stata un tempo una delle mete estive preferite della nobiltà asburgica. Anche e non solo per ricordare quel glorioso passato è nato Mare Nostrum, festival della Cultura del Mare, la cui prima edizione, lo scorso anno, ha avuto un grande successo.

L’evento, che si terrà dal 5 al 7 ottobre, ha come tema i Saperi e i Sapori della Tradizione graisana, che verranno esposti e rappresentati da una quarantina di operatori tra le piazze e le calli del centro storico dell’isola, in un importante spazio di vetrina, mercato e mescita, dedicato alle aziende locali del comparto mare e agroalimentare dei territori vicini.

Full immersion nel passato – Un amarcord gradese, quindi, che porta alla ribalta una cucina di pesce che – si dice – sia la più gustosa del Mediterraneo  e che mette insieme le tradizioni culinarie friulane con quelle dell’Istria e della Dalmazia (da provare l’ineguagliabile “boreto”). Ma anche una full immersion nella Grado d’altri tempi, un tuffo nel passato con attori e artisti che faranno rivivere ai visitatori la vita e i mestieri di un tempo. Pescatori, artigiani e marinai racconteranno a grandi e piccini i segreti del mare e si incontreranno i personaggi fantastici dei miti e delle leggende gradesi, ripresi dalla tradizione orale.

Si paga in corone – Rievocazioni storiche, danza, teatro, manifestazioni saranno quindi da corollario a questo fine settimana che prevede anche un grande itinerario fra le vie del centro storico dedicato ai sapori della cucina tipica, dal boreto , appunto, fino alle “sarde in savor” o alle seppioline in umido con la polenta: il  tutto innaffiato, ovviamente, con i grandi vini regionali. Più di 50 i partecipanti fra espositori, ristoranti e osterie che proporranno una pietanza selezionata fra le tante ricette della tradizione.

Caccia ai sapori – Le stazioni degustazioni daranno così vita all’itinerario “Grado isola dei sapori”; una vera e propria caccia al tesoro fra le vie del castrum alla ricerca dell’eredità culinaria dell’autentica cucina graisana. Il visitatore che alle stazioni di cambio installate nelle piazze dell‘evento acquisterà “le vecie corone” riceverà una mappa con la quale potrà orientarsi nella scoperta delle prelibatezze proposte.

Per maggiori informazioni: www.marenostrum.live





SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *