Empoli-Juventus 1-2: Caputo spaventa, Cristiano Ronaldo rimedia


Il pareggio con il Genoa non lascia il segno e la Juventus campione d’Italia torna a vincere in quel di Empoli nel secondo anticipo della 10ª giornata di serie A. Lo fa per 2-1, trovandosi però a inseguire e illudendo, di fatto, le avversarie per quasi 55’. Decide una doppietta di Cristiano Ronaldo, un rigore e una rete di potenza.

Dopo un destro di Pjanic terminato un metro a lato (10’), la squadra di Allegri sembra rallentare. E così crescono i toscani che, non troppo a sorpresa, colpiscono al 28’ con Caputo, ben servito da Krunic. L’Empoli era stato pericoloso anche un minuto prima: errore di Bentancur, palla raccolta da Traoré per l’assist proprio a Caputo, troppo lungo per poter essere sfruttato. Allo scadere del primo tempo l’arbitro Calvarese fa ricorso alla Var per un possibile tocco di mano di Bonucci, ancora su conclusione di Caputo, ma dopo aver visionato le immagini, sorvola sul possibile rigore.

Il penalty arriva, ma per la Juventus, senza Var e senza esitazioni, al 53’: Bennacer entra in maniera sconsiderata su Dybala. Cinque minuti prima i bianconeri non avevano pareggiato solo per la bravura di Provedel e per una traversa colpita da Pjanic, ma sul penalty di Cristiano Ronaldo il portiere non può nulla. Cr7, poi, al 70’, porta la Signora in vantaggio con un gran destro dai 22 metri che lascia, di nuovo, Provedel impotente.

Brividi al 93’ per una nuova conclusione in girata di Caputo, ma la palla termina alta sopra Szczesny.

27 ottobre 2018 (modifica il 27 ottobre 2018 | 19:58)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *