Desirée, morta a Roma: «Drogata e violentata» –


Il quartiere di San Lorenzo è ancora sotto choc per quanto accaduto a Desirée M., la ragazza di 16 anni di Cisterna (Latina) trovata morta in una casa abbandonata di via dei Lucani. Questa mattina la trasmissione Storie italiane, condotta da Eleonora Daniele (qui la puntata intera da Raiplay), ha parlato del caso di Desirée, sulla cui morte vige ancora uno strettissimo riserbo da parte degli inquirenti.

L’inviato di Raiuno ha intervistato un testimone oculare, un giovane senegalese che vive nella zona. «Io quella sera c’ero – dice – sono arrivato lì a mezzanotte ed era già morta. Sono entrato e c’era una ragazza che urlava: in un letto c’era un’altra ragazza, aveva una coperta addosso, si vedeva solo la testa. Sembrava già morta, l’altra urlava e diceva che era morta. L’altra ragazza era italiana, credo romana».

 

L’IPOTESI TERRIBILE Il racconto continua. «Dentro l’edificio c’erano africani e arabi, un po’ di gente, sei o sette persone – dice il giovane – la ragazza urlava dicendo che l’avevano violentata. Poi ha anche preso qualche droga lì perché lì si vende droga. Lei è stata drogata, perché aveva 16 anni». Secondo il testimone, dunque, Desirée sarebbe stata drogata e violentata da tre o quattro persone. «Ho detto tutto alla polizia, la polizia sa queste cose, continua. Ho deciso di parlare perché questa ragazzina poteva essere mia sorella, ho una sorellina di 15 anni».


Martedì 23 Ottobre 2018, 17:15 – Ultimo aggiornamento: 23-10-2018 19:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *