Cusco, il fascino di una città imperiale –


Un mix tra cultura andina ed europea. L’incanto arcano di un centro storico tutto da scoprire

E Cusco si è distinta ancora una volta come la città del Centro e Sudamerica preferita dai viaggiatori. La rinomata rivista di viaggi statunitense Travel and Leisure ha pubblicato i risultati del premio “World’s Best Awards 2018” in cui la cosiddetta “Città Imperiale” si distingue come una delle destinazioni più importanti del mondo.

Uno straordinario mix culturale – Conosciuta come il cuore del mondo andino, il centro dell’universo. L’antica capitale dell’Impero Inca emana un’aura  che i viaggiatori percepiscono non appena scendono dall’aereo, treno o autobus che li ha portati fin lì. Quando si percorrono le sue strade, le imponenti pareti e i palazzi costruiti dagli Incas mettono in risalto la maestosa architettura di questa antica capitale. Quando arrivarono i conquistatori spagnoli, le costruzioni in pietra degli Inca furono utilizzate come base per la costruzione di chiese, monasteri e palazzi, generando così un’affascinante mix che ha conferito alla città un carattere unico.

Monumenti precolombiani e chiese dei Conquistadores – La terra madre e gli apus (spiriti della montagna) si dice a Cusco, accolgono volentieri i viaggiatori alla ricerca del segreto che ha riunito in una sola città, monumenti precolombiani come Qorikancha (Tempio del Sole), Aclla Wasi (Casa delle Donne Elette) o Amaru Cancha (Casa della Conoscenza), con gioielli coloniali come la Cattedrale, la Chiesa della Compagnia di Gesù o il Tempio di San Blas. Vaste e belle pianure ondulanti, fiumi tranquilli e torrenti, canyon sinuosi che danno vita a valli e montagne ritagliate in un delicato cielo azzurro con purissime nuvole bianche.

Il quartiere bohemienne – Non solo archeologia e storia: le gallerie d’arte e i progetti artistici fioriscono a Cusco e ogni settimana vengono inaugurate nuove esposizioni. La città produce arte e non solo nel senso tradizionale, impiegando lo stile meraviglioso che si può apprezzare nelle case delle famiglie di artigiani nel quartiere bohemienne di San Blas. Il Perù ha dichiarato Cusco Patrimonio Culturale della Nazione, capitale del turismo del paese. Anche la città è stata dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità dalla Settima Conferenza dei sindaci delle Grandi Città del Mondo e Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

La gastronomia, una lieta sorpresa – Tornando al “World’s Best Awards 2018”, secondo il parere degli intervistati, Cusco colpisce grazie alla sua storia affascinante, la sua prossimità alle Ande, l’architettura e la varietà di esperienze disponibili dentro e fuori la città, come ad esempio l’interessante Percorso Inca. Inoltre, si sottolinea anche l’eccellenza della gastronomia, annoverandola tra le dei migliori al mondo. Nella classifica, la Capitale dell’Impero Inca ha superato città come Río de Janeiro (Brasile), Antigua (Guatemala), Buenos Aires (Argentina) e Bogotá (Colombia).

Per maggiori informazioni: www.peru.travel





SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *