come restare informati su WhatsApp e Telegram –


IL MALTEMPO viaggia sui social network. L’aggiornamento sulle condizioni meteorologiche – difficili in questi giorni – arriva dalla Protezione Civile che avvisa in tempo reale dei cambi repentini e delle allerte: basta iscriversi gratuitamente per ricevere le info via Whatsapp e Telegram. Inviando un sms con scritto “news” al numero 0933938312 dell’app di messaggistica si attiva il servizio. Mentre per disattivarlo e cancellare l’scrizione basta inviare “stop news”. Per salvaguardare la privacy i numeri non saranno visibili a nessun’altro, perché i messaggi vengono inviati in modalità broadcast. Diversa operazione per attivare il servizio su Telegram. Si entra nel gruppo pubblico attraverso @procivisinforma e per uscire basta disconnettersi.

•PUBBLICITA’ SU WAPP
Le pubblicità sono pronte ad arrivare anche su WhatsApp, che era l’ultimo baluardo di Internet ad esserne escluso. Un’operazione voluta direttamente da Facebook per monetizzare l’investimento nella chat. Da tempo giravano voci sulle inserzioni e ora sono diventate sempre più insistenti. Si pensa che con l’aggiornamento del 2019 gli utenti dovranno districarsi tra una conversazione e l’altra anche con la pubblicità. Gli sviluppatori hanno chiarito che le inserzioni pubblicitarie saranno poco invasive, quasi invisibili. Determinanti gli ultimi mesi del 2018, anche se sul web già circolano diverse voci di protesta.

•GEOLOCALIZZAZIONE PER LE EMERGENZE
Una nuova funzione di WhatsApp può aiutare, in caso di smarrimento, nella ricerca del proprio smartphone attivando la geolicazzazione in diretta del dispositivo con amici o gruppi. Come condizione il cellulare però non deve essere spento, aspetto complicato perché la prima cosa che fanno i ladri per non essere rintracciati è disattivare il telefono. Inoltre, la condivisione con un numero o gruppo non deve essere mai interrotta.

•AUDIO E TESTI SU WAPP: COME PROTEGGERE LA PRIVACY
Esistono, invece, diversi trucchi per evitare di farsi vedere online dai contatti. Ad esempio, si possono ascoltare le note vocali senza far risultare la doppia spunta blu. Il primo sistema è attivare la modalità aereo, togliendo la connessione si può aprire la chat senza far attivare le notifiche di visualizzazione. Così chi ha inviato la nota audio non sa che è stata ascoltata. Altro metodo è la condivisione. Condividendo il vocale in un’altra chat si evitano le doppie spunte blu dell’ascolto. Si potranno fare, inoltre, chiamate anonime anche su WhatsApp scaricando l’app Text+, che è disponibile al download su Google Play. Tramite l’applicazione si potranno creare numeri finti su cui creare secondi profili WhatsApp per chiamare i contatti in modo anonimo.

•”DO NOT DISTURB”
Tramite un’altra app, invece, si potranno spiare i movimenti all’interno di WhatsApp. Si chiama Wossip Tracker e si trova sul web tramite Apk. È un metodo per conoscere tutte le volte che un utente si connette o disconnette dalla chat. Ogni volta si riceve una notifica che segnala il collegamento. Sempre per non essere disturbati dai contatti esiste un modo per silenziare definitivamente i gruppi WhatsApp. Andando sulla chat, si clicca sui tre puntini in alto a destra, dal menu si seleziona Info Gruppo, si apre una nuova pagina Notifiche Personalizzate, spuntando su usa Notifiche Personalizzate. Poi su Tono Notifiche scegliere Nessuno, su Vibrazione optare per spenta e su Notifiche a Comparsa selezionare nessuna. Si sono create così delle notifiche personalizzate che non segnaleranno un messaggio in arrivo in quel particolare gruppo. Per modificare o annullare la modalità silenziosa si deve fare il percorso inverso, riattivando le notifiche e gli avvisi di nuovo messaggio.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica





SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *