Champions League, Cole ferma Novgorod –


ROMA – Buona la prima anche in Champions League per la Sidigas Avellino che, dopo aver battuto Cantù in campionato, piega 100-93 i russi del Nizhny Novgorod dopo due tempi supplementari. Ancora una volta il giocatore decisivo nelle file degli irpini è stato Norris Cole che ha portato a casa ben 34 punti, 7 assist e 5 rimbalzi. Dall’altra parte invece non sono bastati i 25 punti, 7 rimbalzi e 6 assist di Kendrick Perry che ha anche mandato il match al secondo overtime con una tripla allo scadere.

EQUILIBRIO – Dopo una partita giocata sul filo dell’equilibrio, il Nizhny ha provato ad allungare entrando nell’ultimo minuto e mezzo dei tempi regolamentari sul +6, trascinato dai canestri di Toropov e Perry (75-69). Il gioco da tre punti di Nichols e la tripla di Cole hanno però rimesso in carreggiata la Sidigas che è riuscita così a pareggiare i conti sancendo la necessità dei supplementari. Il lungo testa a testa è proseguito poi nel primo overtime, al termine del quale un tarantolato Cole ha provato a dare lo strappo decisivo rispondendo al sanguinoso errore sotto canestro di Broussard portando a +3 a 2″ dalla fine i biancoverdi (90-87). La bomba a fil di sirena di Perry ha però riaperto i giochi e mandato il match al secondo overtime in cui gli ospiti hanno lavorato meglio a rimbalzo e segnato canestri pesanti grazie a Cole, Sykes e Costello. 



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *