Caroline Wozniacki choc: «Ho l’artrite reumatoide ma non mi fermerò»


Caroline Wozniacki, numero 3 del tennis femminile, soffre di una forma di artrite reumatoide che le è stata diagnosticata prima degli Us Open. Lo ha raccontato la 28enne danese che venerdì ha chiuso la sua stagione con la sconfitta contro l’ucraina Elina Svitolina nell’ultimo incontro del round robin del Master in corso a Singapore. «Pensavo di avere l’influenza, poi è arrivata la diagnosi ed è stato uno choc — ha detto la vincitrice dell’ultimo Australian Open —: ti senti l’atleta più forte di tutte, o almeno è quello che sentivo di essere e tutti conoscevano questa mia convinzione. Ma all’improvviso mi sono trovata a dover convivere con questo problema. Devo provare a essere positiva e affrontarlo il problema. Perché ci sono modi che ti consentono di stare meglio. Devo tenere duro nei giorni difficili, quando non riesco ad alzarmi dal letto, e approfittare delle giornate buone, quando mi sento bene».

Wozniacki ha spiegato che ha iniziato a sentirsi affaticata dopo Wimbledon e si è svegliata una mattina a Montreal incapace di sollevare le braccia. Dopo aver parlato con i medici, alla ex numero 1 del mondo è stata appunto diagnosticata l’artrite reumatoide, una malattia autoimmune che causa gonfiore delle articolazioni e affaticamento. La giocatrice ha spiegato di aver assunto farmaci e ricevuto cure per gestire la malattia e si è detta convinta che questa non avrà un impatto significativo sulla sua carriera.

26 ottobre 2018 (modifica il 26 ottobre 2018 | 22:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *