Buenos Aires, Ficco, Villa e Toti il tris d’oro ai Giochi olimpici giovanili –


Ancora tre medaglie d’oro per l’Italia ai Giochi olimpici giovanili di Buenos Aires. Sono saliti sul gradino più alto del podio Cristiano Ficco nel sollevamento pesi categoria 85 kg, Giorgia Villa nella ginnastica artistica e Giovanni Toti nella staffetta mista a squadra internazionali. Il friulano Ficco, classe 2001, è stato protagonista di una gara superlativa dall’inizio alla fine. Per lui un primato sia di strappo (145 kg) che di slancio (180 kg), che pur non regalandogli medaglie di specialità, gli regalano un totale di 325 kg, che significa appunto l’oro olimpico. Nella ginnastica artistica, la bergamasca Villa ha incantato il pubblico argentino nel concorso generale e ha vinto nettamente (54.066) davanti alla britannica Morgan (53.432) e all’ucraina Bachynska (52.332). Infine, il terzo oro di giornata è quello conquistato nel badminton, con Giovanni Toti che ha prevalso nella staffetta mista a squadra internazionali. L’Italia al momento conta nel medagliere 11 ori (di cui 5 vinti in team internazionali), 9 argenti (2 in team internazionali) e 9 bronzi.

La sesta giornata di gare si apre con il dominio azzurro nella vela. Una strepitosa Giorgia Speciale ha vinto l’ottavo oro della spedizione azzurra in Argentina nel windsurf Techno 293+, dominando anche la Medal Race, dopo una rassegna da assoluta protagonista. A completare l’impresa, l’argento di Nicolò Renna nella prova maschile: l’azzurro ha chiuso la sua serie di regate al secondo posto con 36 punti, dietro al greco Kalpogiannakis (23 punti) e davanti al britannico Hawkins (46). Nel pomeriggio, Federico Burdisso, l’ultimo azzurro impegnato nel programma di nuoto, ha chiuso l’esperienza olimpica con un bronzo nei 200 farfalla (in 1’57«16) dietro l’ungherese Milak (1’54»89) e all’ucraino Kesil (+1«).

Dominio assoluto per Giorgia Speciale, la windsurfista anconetana, campionessa olimpica giovanile nei Techno 293 Plus femminili. «Giorgia non smette mai di stupirci e di vincere ? il commento del presidente del Coni Marche, Fabio Luna ?. Una ragazza che nonostante la sua bravura e le sue innumerevoli medaglie è sempre rimasta umile e con i piedi per terra. Una ragazza che non si è mai seduta sugli allori, ma che continua a mettere impegno e determinazione in quello che fa, ottenendo importantissimi risultati. Le mie congratulazioni e il mio grazie, insieme a quello di tutto il Coni – prosegue Luna – per l’esempio che sa dare ogni giorno e per continuare a portare alti i colori della nostra regione. Dopo l’oro di Talisa Torretti nella ginnastica – conclude il presidente – un altro risultato straordinario per gli atleti marchigiani a questi Giochi olimpici di Buenos Aires»

© RIPRODUZIONE RISERVATA



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *