Bombomiele®, le bomboniere al miele delle Api di Alessandra –


Nei vasetti dalle sfumature d’oro e di bronzo, le Bombomiele® prodotte dalle Api di Alessandra sulle colline fiorentine e aromatizzate allo zafferano, al peperoncino o alla lavanda, sono indimenticabili bomboniere da scoprire con i sensi e non dimenticare mai più.

Nelle Bombomiele® delle Api di Alessandra c’è la storia di quell’amore a prima vista sbocciato nel 2005 sulle colline fiorentine di Fucecchio. “È stata più incoscienza che coscienza”, racconta lei, Alessandra Arrigoni, ripensando ai primi incontri, quando “mi avvicinavo a loro protetta come un palombaro, vedevo il nettare più dolce del mondo protetto da migliaia di spine pronte a pungere e riflettevo su questa dualità che, di per sé, è l’emblema della vita”. Oggi, da apicoltore qual è diventata, dalle sue api “che il lavoro lo fanno da sole e guai a interferire”, ci va senza protezioni e quell’alchimia di sole, calore e fiori che le offrono, la raccoglie a mani nude, con pazienza la filtra, con dedizione l’aromatizza e infine, con amore, l’affida ai vasetti delle Bombomiele®, molto più di semplici bomboniere. “Perché il miele che richiede pazienza per nascere, regala tempo a chi lo consuma, un lusso nella frenesia consumistica dei tempi moderni da gustare poco alla volta, riscoprendo i ritmi di una volta, in una sorta di luna di miele variopinta e variegata”.

Bombomiele®: le bomboniere che conquistano i sensi
Confezionate a regola d’arte e spedite in tutta Italia, le Bombomiele® accarezzano i sensi e li conquistano senza confonderli, fin da subito e per sempre. Preziose alla vista, con quelle sfumature naturali che dall’oro virano al bronzo fino al nero, e quei dettagli cuciti ad hoc da Alessandra in un fil rouge con lo stile della cerimonia, si trasformano in vere e proprie esperienze una volta aperte. È allora che il miele inizia il suo racconto: al palato e all’olfatto suggerisce il profumo dei millefiori, del castagno, dell’acacia, del falso indaco, della melata e delle fioriture tardive di fine estate tra cui l’inula, l’edera, l’ultimo taglio dei foraggi che spesso non è falciato per lasciare il seme. Quando il gusto riconosce gli aromi e le spezie preziose, il racconto si veste di simbologia e il miele parla alla memoria. C’è lo zafferano, anzitutto, “che nella mitologia è legato a una storia d’amore tra un olita greco e una ninfa, uniti per sempre nel suo fiore”, che la scienza consiglia perché stimola i centri recettivi del piacere e che Alessandra coltiva sulle colline fiorentine rifacendosi ad antiche colture medievali del territorio per “aggiungere ricchezza su ricchezza” e rendere ancora più prezioso il miele. E poi ci sono il piccantissimo peperoncino e la delicata lavanda, aromi che declinano il nettare già divino di per sé ai panni (anche) di sposo dei formaggi e delle tisane.

Le api di Alessandra: una Bombomiela è per sempre
Si fa presto a dire miele, meno a produrlo di qualità, in maniera ecosostenibile. Una missione che Alessandra porta avanti con amore e senza compromessi, ben consapevole “delle molteplici difficoltà controllabili in minima parte dall’apicoltore perché le api sono libere e connesse a doppio filo con l’ambiente dove vivono” spiega lei, che aggiunge: “noi siamo solo i loro custodi”. Non per caso, alla voce produttore, l’etichetta sulle Bombomiele® indica “Le Api di Alessandra”. Vasetti che, si diceva, sono molto più di una semplice bomboniera che presto si trasforma in un oggetto da spolverare: “regalarle agli invitati ha un effetto collaterale bellissimo, li contagia una goccia sull’altra e anche quando il miele finisce, resta l’essenziale, la dolce condivisione di un momento che dopo aver sorpreso gli occhi e il gusto, fa bene anche al cuore. Resta un ricordo impresso nei sensi, per sempre”.

Contatti

Le Api Di Alessandra Di Alessandra Arrigoni
Salanova n.14, 50050 Fucecchio (FI)
Telefono: +39 347.3907903
Email: info@leapidialessandra.it
Sito: www.leapidialessandra.com



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *