Baby gang taglieggia i negozianti del centro città: 3 misure cautelari –


Una baby gang taglieggiava alcuni esercizi commerciali nel centro storico di Salerno gestiti da cittadini bengalesi, costringendo i titolari a subire furti, danneggiamenti e allontanamento della clientela fino ad arrivare a una vera e propria richiesta estorsiva di denaro. È quanto scoperto grazie alle indagini coordinate dalla Procura per i Minorenni di Salerno, guidata dal procuratore Patrizia Imperato, culminate nell’esecuzione di 3 ordinanze cautelari, di cui 2 con collocamento in comunità e una permanenza in casa, nei confronti di minori residenti a Salerno. Sono stati inoltre richiesti provvedimenti di natura amministrativa nei confronti di due minori non imputabili, concorrenti nel reato.

Dalle indagini è emerso che da circa un anno un nutrito numero di ragazzi creava nei titolari degli esercizi commerciali uno stato di soggezione tale che li vedeva rassegnati a subire ogni sorta di angherie, fino a vere e proprie estorsioni. Le vittime, per paura di più gravi ritorsioni, sottostavano alle richieste sempre più pressanti. Le indagini sono scattate a seguito di una richiesta di intervento fatta da una delle vittime che, resasi conto della possibilità di tutela, ha denunciato i fatti subiti indicando anche altri connazionali vittime di reati analoghi. Con l’attivazione dell’Upg di Salerno, diretto dal vicequestore Giuseppina Sessa, sono stati ricostruiti i fatti denunciati consentendo l’individuazione degli indagati minorenni. Le indagini proseguono per la ricerca di altre eventuali vittime.


Martedì 23 Ottobre 2018, 15:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *