Assia amara per la Merkel –


Il partito Cdu di centrodestra della cancelliera tedesca Angela Merkel e il partner socialdemocratico (Spd) di coalizione a Berlino hanno incassato un pesante crollo nelle elezioni regionali nel Land dell’Assia, rendendo più incerta la sopravvivenza del governo di Merkel. Esultano invece per il loro risultato i Verdi e l’estrema destra, mentre ancora sono disponibili solo gli exit poll diffusi dalle emittenti tv pubbliche Ard e Zdf. I cristiano-democratici di Merkel continuerebbero a essere il primo partito con il 27%-28% delle preferenze nel Land, perdendo però una decina di punti rispetto alle precedenti elezioni del 2013 quando ottennero il 38,3%.

Precipitano anche i socialdemocratici, che secondo gli exit-poll ottengono il 20%, ugualmente in calo di 10 punti rispetto al risultato del 30,7% di cinque anni fa. Una brutta notizia per Merkel, dopo che i due partiti hanno raggiunto con grande difficoltà a marzo un’intesa per mettere in piedi una Grande coalizione. In un periodo in cui Merkel è già politicamente indebolita. Già alle urne in Baviera, due settimane fa, è stata persa la maggioranza assoluta detenuta da decenni. Rischia così di accendersi il dibattito interno alla Cdu sul futuro politico di Merkel, dopo 13 anni al potere. L’estrema destra incassa invece un successo, approfittando dell’impatto sull’opinione pubblica dell’arrivo dei flusso di migranti e delle politiche di apertura decise da Merkel nel 2015.

Alternativa per la Germania (AfD) ha triplicato il proprio risultato, arrivando a circa il 12% che la porta nell’ultimo Parlamento regionale dove ancora non era era presente. Anche i Verdi hanno registrato un successo, come era stato previsto, guidati dall’astro nascente Tarek Al-Wazir, che hanno raddoppiato il loro risultato rispetto al 2013 arrivando al 20%, secondo gli exit-poll. Sembrano quindi nella posizione di far parte del governo locale, assieme ai conservatori.



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *