Anche i lupi, ogni tanto, vanno a pesca



Un lupo può consumare anche 9 chili di carne in un solo pasto, e quella più gradita è, come noto, la carne rossa. Più raro è osservarli agguantare e consumare pesci d’acqua dolce, anche se in passato alcuni di questi animali sono stati visti andare a caccia di salmoni nelle aree costiere di Alaska (USA) e British Columbia (Canada).

 

Ora però un gruppo di biologi è riuscito a filmare un branco di lupi dediti alla pesca nel Voyageurs National Park, Minnesota settentrionale: un comportamento già piuttosto raro, per la prima volta documentato in un’area boscosa interna, non costiera.

 

Gli animali erano già dotati di collari GPS nell’ambito del progetto Voyageurs Wolf Project, che ne monitora i movimenti territoriali e i comportamenti predatori. Dopo 20 minuti che un esemplare non dà segni di movimento, i ricercatori si recano sul posto per vedere se sta mangiando. 

 

Giù al fiume. Come raccontato in un articolo su Mammalian Biology, nell’aprile del 2017, i GPS hanno registrato la presenza dei lupi di un branco chiamato Bowman’s Bay vicino a un torrente, e quando Tom Gable, un dottorando impegnato nel progetto, si è recato sul posto, ha visto un esemplare che si lanciava a tutta velocità in acqua per uscirne con pezzi di pesce tra le fauci.

 

In agguato. Telecamere remote sistemate lungo il ruscello hanno svelato la strategia, ben visibile nel video in apertura di pagina. I lupi restano vigili e silenziosi vicino all’acqua di notte, al buio, in ascolto di ogni minimo rumore. Quando avvertono agitazione e movimento, infilano la testa più volte vicino alla fonte di quel suono, quasi avessero imparato ad associarlo alla presenza di cibo.

 

La necessità aguzza l’ingegno. I lupi di Bowman’s Bay sembrano essersi specializzati nella pesca, con due esemplari che trascorrono immersi in questa attività il 43-63 per cento del loro tempo. Non altrettanto si può dire degli altri branchi, seguiti con i collari GPS ma non interessati al pesce. I lupi sono estremamente adattabili, in fatto di cibo (nel loro menù ci sono, accanto ai grandi animali come alci e cervi, anche spuntini più piccoli come lucertole, serpenti o frutta). Il comportamento osservato è una prova ulteriore di questa versatilità.

 


https://www.focus.it/rss/ambiente.rss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *