«Adesso fa figo tifare Carinola» –


È finita per il Real Madrid pluridecorato, per i miliardari
del Psg e le stelle come Cristiano Ronaldo e Neymar: ora tutti
gridano forza Carinola. Merito di Frank Matano: «Per scherzo
e per passione calcistica ho firmato per la squadra del mio paese.
Ho postato la foto col contratto e ha fatto il giro del web»,
dice. L’idea gli è venuta in un momento di relax, dopo
l’estate. Il popolare conduttore televisivo, ventinove anni, ha
pensato di giocare con il Carinola, formazione di Prima Categoria e
squadra del suo paese in provincia di Caserta. Ed è
scoppiata la Carinola-mania: attori, soubrette e calciatori sono
diventati supporter della squadra campana. Attestati di tifo da
Fiorello a Diletta Leotta, da Cristian Vieri a Carlo Conti, con
Checco Zalone che si lagna: «Ho cancellato»
l’abbonamento a Dazn, non dà le partite del
Carinola». Dopo Borriello tra le fila dell’Ibiza e
Berlusconi a rifondare il Monza è un momento d’oro per
il calcio minore: «Forse è una risposta agli eccessi
del professionismo. Sembra che ora faccia tendenza tifare per noi.
Per me è un modo involontario ma efficace per dare una
vetrina al mio paesino».

Frank Matano, ci può raccontare come è
andata?

«Una storia magica, assolutamente imprevista. A inizio
settembre avevo un paio di mesi di tregua dopo aver girato un film
e, come al solito, ho deciso di trascorrere le vacanze a casa. Con
un po’ di tempo a disposizione, per dare seguito alla mia
passione calcistica, ho pensato che sarebbe stato bello giocare per
la squadra del paese dove sono cresciuto. È bastato mettere
in rete la foto con la firma del contratto, fatta tra due anziani
dirigenti della società in uno spogliatoio scalcinato, e il
risultato è questo vorticoso giro di adesioni di amici del
mondo dello spettacolo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO:

  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet

SCOPRI LA PROMO

Se sei già un cliente accedi con le tue credenziali:



SITO UFFICIALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *