ugg ugg ugg RADICALI DIAMO IL BUON ESEMPIO

ugg aus RADICALI DIAMO IL BUON ESEMPIO

Anche i partiti occupano la citta’ con le loro sedi covi site in residenze storiche , acquistate chissa’ come, destinate ad essere abitazioni e trasformate in uffici, accatastate come case popolari ma dal valore di mercato di 10.000 euro a mq. Trasparenza su modalità di acquisto e di finanziamento

Si è tenuta questa mattina una manifestazione convocata dai Radicali per fermare il cambio di destinazione d’uso del Palazzo di Largo Toniolo, nel centro di Roma, che il Senato ha comprato per farne degli uffici. Il Comune di Roma voterà nel pomeriggio la delibera di autorizzazione.

Erano presenti militanti e dirigenti radicali, tra i quali Mario Staderini, consigliere radicale e Vicepresidente del Municipio Roma centro storico, e la Segretaria di Radicali Italiani Rita Bernardini. Presenti anche, oltre alla presidente dell’Associazione abitanti centro storico, Viviana di Capua, cittadini e residenti storici, alcune dei quali sotto sfratto.

Obiettivo: fermare il processo di occupazione da parte delle istituzioni del centro storico di Roma, diventata una vera e propria ‘città della politica’, con 46 edifici del centro nelle mani di Parlamento e Presidenza del Consiglio.

Mario Staderini ha detto che “Il Comune deve esprimere un no secco. Consentire nuovi uffici del Senato sarebbe una scelta errata da un punto di vista urbanistico, sociale, della mobilità. La città della politica è il principale problema di Roma, serve un passo indietro. Il 7 marzo terremo un convegno con accademici ed esperti che descriveranno l’impatto negativo di decenni di occupazione di Roma da parte delle istituzioni. giunto il momento di invertire la tendenza.

Ci sono poi troppi fatti oscuri in questa vicenda, a cominciare dalle modalità di acquisto del Palazzo e del finanziamento della ristrutturazione.

E il perché il Sindaco Veltroni abbia cambiato idea dopo che il 30 agosto del 2006 aveva scritto al Presidente Marini per comunicargli lo stop al procedimento di cambio di destinazione”

Rita Bernardini ha sottolineato come anche questa volta “siamo di fronte ad un problema di non legalita’, di regole non rispettate. La trasparenza delle istituzioni è obiettivo da conquistare, noi radicali ci battiamo da anni perché i cittadini possano conoscere quello che fanno i responsabili della cosa pubblica. Vale per la svendita delle case popolari come per l’anagrafe degli eletti e dei consulenti, sui cui ci apprestiamo a raccogliere le firme”.

“Il dossier sui Palazzi della politica è ritrovabile a questo linkriprendo questo tred perche ‘ mai come ora sento la necessita’ , l’utilita’, il valore politico, di una azione che porti progressivamente ma decisamente alla ” delocalizzazione ” dal centro storico di Roma della presenza dei partiti.

Ovviamente purtroppo le Camere non si puo’ nenache prorporre di spostarle fuori dalle mura aureliane ma i partiti si.

quei partiti che sono sempre stati gli autori principali dell’occupazione della citta’ sia in senso logistico che in senso burocratico

sta sede di Torre Argentina , storica , lo capisco, ma anche una specie di vampiro che succhia risorse al partito , che costa innegabilmente per ogni intervento di manutenzione molto di piu’ di quanto costerebbe se fosse in un luogo lontano dal centro storico,

questa sede non facciamola diventare un feticcio , un totem da adorare di per se’.

la sede e’ uno strumento e come tale deve essere il piu’ operativo possibile sicche’ credo dovrebbe essere piu’ agevolata possibile la sua frequentazione , con una localizzazione in zona aperta al traffico privato , con la possibilita’ di parcheggio, senza barriere architettoniche cioe’ raggiungibile anche da portatori di handicap che non possono permettersi taxi , o che vengono da fuori Roma sicche’ non possono avere il permesso di entrare nella ZTL .

Ci sono zone della citta’ decentrate , ben servite dai mezzi pubblici , non ZTL, non lontane dal centro e anche con la possibilita’ di fare investimenti immobiliari o avere affitti a prezzi non proibitivi,esempio la zona ostiense san paolo dove ci sono molti immobili abbandonati dismessi.

Lo so che la proposta e’ impopolare ma l’esigenza sottesa , dato anche il progressivo peggioramento della situazione traffico a Roma, mi sembra sempre piu’ pressante.
ugg ugg ugg RADICALI DIAMO IL BUON ESEMPIO