ugg sale clearance Dodici Delitti in giallo per Mondadori

foto ugg Dodici Delitti in giallo per Mondadori

Archiviato in Libri novità Etichettato con Andrea Franco, Enrico Luceri, Stefano Di Marino

Mondadori pubblica Delitti in giallo, una raccolta di dodici racconti scritti da altrettanti autori italiani da tempo presenti e attivi nella scena thriller del nostro Paese.

L si sa, è il momento ideale per le antologie di racconti di qualsiasi genere, e Mondadori ci ha abituati da decenni a corposi e succulenti volumi pieni di delitti e crimini pronti a essere risolti sotto l o al fresco dei monti, ecco quindi che anche quest si replica e lo si fa italian style.

L dei nomi che vanno a comporre Delitti in giallo farà contenti molti fra i nostri lettori, che ritroveranno uno o più dei loro beniamini che seguono da tempo insieme a esordienti di valore: Ilaria Tuti, Marco Phillip Massai, Massimo Lunati, Diego Lama, Manuela Costantini, Andrea Franco, Carlo Parri, Marzia Musneci, Enrico Luceri, Cristiana Astori, Stefano Di Marino e Annamaria Fassio.

Lasciateci dire che uno dei dati che più ci piace di questo elenco è la sostanziale parità fra uomini (7) e donne (5), un buon segno per il giallo e la narrativa tutta. E andiamo a scoprire qualcosa di più di alcuni di questi racconti in giallo raduna un gruppo eterogeneo di delitti e detective, di crimini e poliziotti. Troverete il commissario capo Erica Franzoni, immersa nel macabro e difficile caso di una professoressa che è stata sgozzata, oppure incontrerete il vicequestore Cardosa impegnato su un fronte molto particolare e personale, ovvero la ricerca della sorella che sembra essere svanita a Marsiglia. E poi eccoci di front al detective privato Matteo Montesi che dovrà risolvere l di un cadavere rinvenuto nel bosco, oppure l Bas Salieri che, in giro per le Dolomiti, si imbatte in un delitto che sembra opera di qualcosa di inumano.

E ancora monsignor Attilio Verzi,
ugg sale clearance Dodici Delitti in giallo per Mondadori
che ha metaforicamente e letteralmente un autentico per il crimine e anche Susanna Marino che si aggira in quella particolare zona di frontiera che esiste fra cinema e morte, fra finzione e realtà. Questi e altri investigatori ancora si rincorrono per le pagine dell ognuno con il suo stile personale e i suoi particolari metodi, ognuno pronto a regalarvi qualche brivido nella calura estiva sono i vostri autori preferiti in questo gruppo? Da chi vi aspettate la prova migliore e le scene più intense? Dove leggerete questo volume?

In attesa delle vostre risposte, vi lasciamo con l del racconto La donna cannone, scritto dalla genovese Annamaria Fassio, il modo migliore per cominciare a comprendere il livello qualitativo dell dolce, così bella! Ricordava un quadro preraffaellita con quella chioma bionda e selvaggia e il corpo ricco come un frutto maturo. La teneva tra le braccia e sentiva rinascere il desiderio come una marea luminosa.

Devo andare disse invece. Si alzò a malincuore. Di fuori la pioggia sferzava gli alberi del giardino.

Aspetta almeno che spiova.

Lui scrollò la testa. E’ meglio che vada. Tra l’altro non si sentiva bene. Troppo vino e troppo sesso, pensò.

Mutande, calzini, calzoni. Si allacciò le scarpe e s’infilò l’impermeabile. Ci vediamo presto disse, baciandola.

Quella era l’ora del giorno che Marino amava di più. Dopo tanto chiasso, la scuola finalmente ritrovava un respiro calmo e lento, tutto era in ordine, abbastanza in ordine, si correggeva sempre Marino, e l’aroma dell’ultimo caffè si allargava nei corridoi silenziosi e deserti. Ormai mancava meno di mezz’ora al suono della campanella. Marino controllò ancora una volta le classi del primo piano, poi scese a pianterreno dove c’erano gli uffici, la presidenza, la sala medica e la sala professori. Quest’ultima aveva la porta spalancata e tutte le luci accese.

C’è qualcuno? gridò Marino .

Nessuno gli rispose. Gli parve d’intravedere qualcosa e allora entrò deciso, chiedendosi cosa mai fosse l’odore che sentiva. Un thriller tutto italiano per ambientazione, trama e sviluppo della storia. Thriller Café non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L’autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno di Thriller Café, la cui esistenza non implica l’approvazione dei siti stessi, sui cui contenuti è declinata ogni responsabilità.
ugg sale clearance Dodici Delitti in giallo per Mondadori