ugg boots online sale Diario Inedito del Tenente Rodney Hill

ugg skylair Diario Inedito del Tenente Rodney Hill

Una giornata secca e nuvolosa. Un prigioniero di guerra preso in una casa la sera prima. Lasciamo il nascondiglio appena prima di cena. Una lettera di David l’americano. La loro casa perquisita, con loro dentro; fuga per la campagna e via verso le linee. A pranzo arrivano Maria Teresa e Mariella. Noi dobbiamo andar via, portati in una cantina, dopo pranzo, uno alla volta. Che posto, solo coperte, tre, per la notte! Grub portato da Pia alle 5 del pomeriggio. Fuori si sentono i tedeschi.

[Mentre venivo portato dalla casa alla cantina abbiamo costeggiato la piazza principale, ho visto i tedeschi che giocano all’autoscontro in piazza ( in piazza Garibaldi c’era un Luna Prak bloccato dalla guerra, ndr). La cantina era in un edificio che ospitava uffici, dove forse lavorava il Cavaliere Pappalepore.]

Che notte, la peggiore che io abbia mai trascorso. Cerchiamo di dormire su una porta. Non si dorme affatto, prima uno poi un altro, si cadeva dalla porta. Cerchiamo di muovere le braccia per attivare la circolazione, ma nell’oscurità colpisco con la mano una libreria. Iniziamo a camminare alle 6.30 [abbiamo camminato giusto in tondo in un piccolo spazio], abbiamo mangiato un po’ di colazione. Io arraffo tutte le coperte mentre David passeggia e dormo per un’ora, quando la signora Pappalepore e Maria Teresa arrivano, si va via per una nuova casa[23][24]. Un po’ di cioccolata calda per prima cosa, buonissima. I nostri vecchi amici pronti a riceverci. Abbiamo un letto singolo e siamo soli sul posto. Andiamo subito a letto, io resto a letto tutto il giorno, tranne che per i pasti. I nostri fianchi, cosce e schiena sono tutti ammaccati. A letto presto. Bella giornata e sentiamo molti di aerei.

[Era un trilocale con wc sul balcone. Abbiamo occupato questo posto per cinque settimane fino al 13.1.44, e c’era una grave carenza di alloggi in città! La finestra dava su un grande spazio erboso. L’ala estrema era probabilmente un monastero, poiché vedevamo monaci camminare su e giù. Questa finestra era la nostra via di fuga, ma non avremmo saputo dove andare una volta usciti. Da un altro lato c’era forse una voliera e polli. Gli uccelli iniziavano sempre a cantare quando arrivava l’alba.]

Che notte, ho dormito come un ghiro. Colazione a letto. Poi abbiamo scaldato abbondante acqua per raderci, la prima volta in quattro giorni, e un ‘bagno’, la prima volta da Chieti (a turno abbiamo scaldato tanta acqua in modo che ciascuno di noi potesse darsi una buona lavata). Camminiamo un po’, arriva il pranzo, dormiamo nel pomeriggio. Maria Teresa ci comunica per lettera che non ci sono notizie, i tedeschi vogliono le radio, una ridda di voci in giro. Portano della legna per il fuoco. Un buon fuoco per la sera. Cuciniamo, facciamo i lavori domestici, per far passare il tempo. A letto presto, aerei in giro, si dice che uno sia stato abbattuto. Sirene in funzione. Penso che la ritirata sia iniziata.

[Tutte le stufe erano a carbone. Una volta che la carta era accesa, si doveva mandare un getto forte d’aria con un ventaglio di piume per accendere il carbone e poi mantenerlo incandescente. L’acqua veniva poi riscaldata sul carbone. Era faticoso usare il ventaglio. Con questo fuoco a carbone riuscivamo a far bollire l’acqua e a fare il tè da un pacchetto di 2 once che William aveva sottratto dai pacchi della Croce Rossa. Conservavamo le foglie di tè e le usavamo più volte. Una mattina una bellissima muffa si era formata sulla parte superiore delle foglie e fu l’ ora di buttarle via.]

Una bella giornata asciutta, subito aerei in giro. Solita routine. Le cose sono molto tranquille qui, ora siamo soli.

Una giornata asciutta, ma molte nuvole basse, niente da fare. Dormiamo di pomeriggio. Camminiamo di sera. Freddo alla testa, non dormiamo bene. Ci pesa la lunga attesa. Vorrei qualche buona notizia, ma ora siamo senza radio.

Giornata nuvolosa e secca, aerei più di una volta. In serata ho un forte attacco di indigestione. Credo quei fichi.

Un altro giorno nuvoloso e asciutto. Lo stomaco va meglio, ma fa male. Grande voglia di zuccheri e grassi. La nostra dieta manca purtroppo di questi al momento.

Una giornata molto bella e poche nuvole. Gli aerei si sentono presto. Notizie su David l’americano e su alcuni altri: sono stati ricatturati, si dice che qualcuno abbia fatto la spia. Lo stomaco va meglio.

Bella giornata, solita perlustrazione all’alba. Maria Teresa viene a trovarci nel pomeriggio. Molto contenta di vedere noi e noi lei, riceviamo nuove notizie. Molto stanchi, a letto presto. Voci di sbarco in Francia.

Una bella giornata con gli aerei 3 o 4 volte. Niente da fare. Indigestione di nuovo: è questo cibo.

Bella giornata e abbastanza chiaro, ma nessun aereo e nessuna notizia. Grande fuoco con la legna.

Giornata uggiosa e nebbiosa. Si dice che i tedeschi stiano transitando verso Pescara, dove c’è una grossa battaglia in corso a sud [24]. La vecchia padrona di casa,
ugg boots online sale Diario Inedito del Tenente Rodney Hill
Marielle, ci fa visita.

Bella giornata, sentiamo aerei. Ci alziamo molto tardi, il tempo passa più velocemente quando si entra nella routine, ancora nessuna notizia precisa. 1.000 attacchi aerei di giorno su Berlino (Domenica?).

Una giornata nuvolosa e noiosa. Una lavata di testa nella lettera per me da Maria Teresa per l’idea di rubare un pollo per Natale! Qualche buona notizia finalmente, i due eserciti sono in movimento. Pensiamo a uno sbarco francese.

Sono al mio 18 mese. Maria Teresa arriva al mattino, siamo ancora a letto. Battuta sul pollo. L’8a Armata avanza ancora, ma a rilento ora. Fa più freddo, un giorno noioso.

Un altro giorno noioso, ma gli aerei volano e sentiamo i bombardamenti. David è nervosissimo, senza tabacco, nessuno viene per il pranzo. In questi giorni studio l’italiano e scrivo lettere per passare il tempo.

Una giornata noiosa, c’è stata un po’ di pioggia nella notte. David fuma le foglie dei fiori secchi, crisantemi, profuma come dal fioraio. Le cose sono molto tranquille, pensavamo che potesse essere cosa solo di altri 10 giorni, ora mi chiedo se arriveremo a gennaio, a meno che non andiamo sulle montagne. Il vecchio Morialeh (?) viene a trovarci nel pomeriggio.

Brutto tempo oggi, molto noioso. Clara viene nel pomeriggio, poi la sorella e in serata la madre. Mettiamo su delle decorazioni di “Buon Natale”. I rintocchi dell’orologio si fermano! .[I rintocchi dell’orologio del campanile erano il nostro modo di conoscere l’ora]. David compra tabacco

Il giorno di Natale. Ci alziamo presto alle ore 9 , per una bella pulizia. La madre di Clara viene con i regali per noi: dolci nelle calze e otto sigarette per David, anche legna. Abbondanza di pane tostato. Mariella viene alle ore 11, facciamo un grande fuoco. Sono sicuri che sia stata Vera, altri tre catturati due giorni prima. Pollo per cena, seduti vicini al fuoco. Maria Teresa viene alle 15, una torta al cioccolato con otto candele. Facciamo il tè. Camminiamo e parliamo, poi ci sediamo vicino al fuoco finché non si spegne alle 22. Pensiamo a casa: Inghilterra, organisti e film.

Ancora pioggia per tutta la notte e molto freddo. Ho scritto lettere di ringraziamento. Notizie che Monty è ora in Inghilterra[25][26]. Questo non va bene per l’8 Armata, ma è cosa buono per il secondo fronte. Un altro buon fuoco fino alle 10.30.

Un giorno noioso, ma gli aerei ci sorvolano, forte pioggia in serata, molto più freddo.

Il giorno più freddo, pioggia per tutta la notte e un leggero strato di neve sulle montagne. Camminiamo per quasi 3 ore in serata.

Un’altra giornata fredda. Inizia una nuova routine, ci alziamo all’ora di pranzo, e ci laviamo dopo.

Una bella giornata, abbiamo desiderio di una passeggiata, nessuna notizia, ma sentiamo molti movimenti di truppe.

L’ultimo giorno del vecchio anno, forti piogge. Notizie che Castel di Sangro e Ortona sono state prese![26][27] Lanci di foglie ed auguri da parte delle ragazze. La padrona di casa arriva. David ed io abbiamo messo le decorazioni, poi facciamo festa fino a tardi! Formaggio sul pane tostato, fichi stufati e mele con ricotta, fichi e noci. Fuoco con tronchi. Sentiamo i rintocchi della mezzanotte. Ci tagliamo i capelli a vicenda.

I tedeschi si muovono rapidamente, pistole, fucili e molte esplosioni. A letto all’ 1. Più tardi una tempesta di neve. Ci svegliamo al mattino e troviamo la neve! Molta, alta 18 pollici, e sta ancora nevicando. Accendiamo il fuoco per le ragazze che devono venire. Non abbiamo nessuna idea di che ora sia, impossibile sentire. Non viene nessuno. Freddo terribile, il camino fa molto fumo, dobbiamo tenere la finestra aperta. Niente luce. Clara porta da mangiare. Spegniamo il fuoco, non aspettiamo visite. Dormiamo nel pomeriggio. Neve nel bagno. Il disgelo inizia in serata. Il Benger è finito,
ugg boots online sale Diario Inedito del Tenente Rodney Hill
la mia schiena è ok.