costo stivali ugg di Jerry Spinelli

ugg kids boots di Jerry Spinelli

Inizio > Indice Recensioni > Scheda: Misha corre di Jerry SpinelliL’autoreJerry Spinelli è nato negli Stati Uniti d’America, a Norristown, nel 1941.I principali ambiti in cui Jerry Spinelli si è impegnato sono: narrativa per ragazzi. “Misha corre” è un libro di Jerry Spinelli. Zingaro. Ladro. Nanerottolo. Sporco figlio di Abramo. un ragazzo che vive nelle strade di Varsavia. Un ragazzo che ruba cibo per se stesso e per gli orfani. Un ragazzo che crede nel pane, nelle madri, negli angeli. Un ragazzo che sogna di diventare uno Stivalone, con alti stivali lucidi e un’aquila scintillante sulla visiera. Finché un giorno succede qualcosa che gli fa cambiare idea. E quando davanti al cancello del ghetto si fermano i carri merci che porteranno via gli ebrei, è un ragazzo che scopre come, sopra ogni altra cosa, sia più sicuro non essere nessuno.Incipit del libro Misha corre di Jerry Spinelli:E il mio primo ricordo. Corro. Ho qualcosa stretto fra le mani, stretto al petto. Pane, naturalmente. Qualcuno m Fermo! Ladro! Corro. Gente. Spalle. Scarpe. Fermo! Ladro!A volte è un sogno. A volte un ricordo che mi fulmina durante il giorno, mentre mescolo il tè freddo o aspetto che la minestra si riscaldi. Non vedo mai chi mi insegue, chi mi urla dietro. Non mi fermo mai abbastanza a lungo da poter mangiare il pane. E al mio risveglio, o quando mi riscuoto dal ricordo, mi sento formicolare le gambe.Mi infilò una mano dentro la camicia e tirò fuori la pagnotta. La spezzò a metà: me ne restituì mezza e cominciò a mangiare il resto. Sei fortunato che non ti strozzo disse. Ci avevo già messo gli occhi io, su questo pane.Ruttò. Sei svelto. L acchiappato prima che me ne fossi reso conto. Quella donna ha un sacco di soldi. Hai visto com vestita? Può comprarsene altre dieci, di pagnotte.In lontananza, continuava a tuonare. Che cos gli chiesi. Cos l Cannoni. Buum buum. Bombardano la città. Mi fissò. Chi sei? Io mi chiamo Uri disse lui. E tu? Così gli dissi il mio nome. Ladro.Mi fece conoscere gli altri. Erano in una stalla, insieme ai cavalli. Di solito i cavalli restavano in strada, ma adesso, a causa dei bombardamenti, per loro era più sicuro rimanere al chiuso. Ci sedemmo vicino alle gambe di un cavallo grigio dall triste. Quando questo fece la cacca, due ragazzi si alzarono e andarono nel box accanto, dove ce n un altro. Un momento dopo sentimmo uno scroscio sulla paglia, e i due tornarono. Uno disse: Preferisco la cacca. Dalle parti del fiume rispose Uri. Ha fregato una pagnotta a una riccona appena uscita dal fornaio.
costo stivali ugg di Jerry Spinelli