ugg retailers Tacco 12 si nasce

ugg coats Tacco 12 si nasce

“E’ uno show dedicato alle scarpe e io sono una scarpa dipendente, ne posseggo in quantità industriale, non butto neanche quelle vecchie”, dichiara al sito di Vanity Fair.

Lei tiene le sue scarpe “sparse tra le mie case di Milano e Firenze. Sono attaccata ai ricordi e conservo tutto: a casa dei miei ho ancora il mio primo completino intimo. Semplice, coi fiorellini: l’ho comprato quando avevo 12 anni”.

La scarpa ideale? “Dipende sempre dal contesto. Per andare a far la spesa vanno bene anche le ballerine,
ugg retailers Tacco 12 si nasce
ma se si deve uscire a cena con il proprio uomo il tacco 12 è di rigore, anche sotto i jeans”.

In ogni puntata donne accumunate non soltanto dalla passione per le calzature ma anche dalla partecipazione alla stessa tipologia di evento dovranno scegliere il paio di scarpe perfette per l’occasione. L’abbinamento più riuscito verrà premiato con il modello di calzatura scelto dalla vincitrice.

Ad assistere le protagoniste altrettante personal advisor che le seguiranno in una prima fase di preparazione: dal make up all’acconciatura, fino all’abito, fra quelli che le tre partecipanti hanno portato dal loro guardaroba. La scelta della calzatura perfetta sarà invece interamente responsabilità delle concorrenti che vivranno il sogno di poter scegliere, in una stanza colma di bellissime scarpe,
ugg retailers Tacco 12 si nasce
quali indossare per l’occasione stabilita.

Alle personal advisor il compito di valutare l’abbinamento migliore. Chi delle concorrenti riuscirà ad aggiudicarsi la scarpa dei suoi sogni tanto desiderata?