outlet ugg italia Tendenze inverno 2013

ugg saldi online Tendenze inverno 2013

I brand che hanno deciso di investire su questa scarpa pesante, con i lacci, fondamentalmente maschile ma amata dalle donne, sono molteplici: da Ugg Boots alle celeberrime Dr. Martens passando per Ash, Jeffrey Campbell e Steve Madden. Non possiamo ovviamente tralasciare i brand low cost che si sono sbizzarriti proponendo modelli di anfibi per tutti i gusti: borchiati, decorati con fiori,
outlet ugg italia Tendenze inverno 2013
in tutti i colori possibili e con vari gradi di “pesantezza”. H Zara, Bershka e Stradivarius sono solo alcuni dei nomi che hanno dedicato una fetta della loro collezione invernale a questa particolare scarpa e i prezzi sono assolutamente convenienti.

Ma come abbinare gli anfibi per indossarli tutti i giorni? Ovviamente bisogna fare attenzione, perch si tratta di una scarpa massiccia e mascolina e si rischia di appesantire l’outfit se non si scelgono i capi adatti. Pollice in alto per leggins e jeans skinny da portare nell’anfibio e da abbinare con qualcosa che spezzi come un blazer ultrafemminile, una camicetta di chiffon o un morbido poncho. Azzecatissimo anche l’abbinamento con calze pesanti, minigonna o miniabito e giacca corta per dare quel tocco maschile ad un look elegante. Se vi abbiamo incuriosito, scegliete il modello di anfibio pi adatto a voi nella gallery qui sotto!
outlet ugg italia Tendenze inverno 2013

costo stivali ugg Tendenze estate 2014

ugg black friday Tendenze estate 2014

Le scarpe in estate sono molto più belle e nettamente più economiche che in tutte le altre stagioni dell’anno. Ed ecco che tra maggio e giugno scatta la sandalo mania, che vede tutte noi fashioniste alla ricerca spasmodica della scarpa must per la stagione estiva.

Per l’estate 2014 sono moltissimi i trend in voga, dalle scarpe metal ed animalier, ai sandali col cinturino alla caviglia, fino alle scarpe bicolor. Mavediamo alcuni tra i modelli più di tendenza, per impreziosire i nostri look ed essere sempre trendy.

I sandali col tacco largo sono meno sexy dei classici stiletti, ma sono di gran lunga pi originali e contemporanei. In particolare, risultano molto d’effetto quando il tacco è decorato con vistose applicazioni o se è di un colore diverso rispetto a quello del resto della calzatura. Ad esempio, quelli di Zara nella foto grande, hanno mini paillettes che sembrano quasi le palline di zucchero colorate che si mettono sui dolci. Rendono questi sandali squisitamente femminili ed originali. Anche gli altri modelli nella gallery sono del brand low cost spagnolo. Fanno eccezione i sandali bassi color blocking nero, verde acqua e bianco che sono invece diMichael Kors e sono acquistabili su

Le zeppe altissimespesso vengono considerate volgari o comunque poco raffinate, ma se ne trovano di davvero eleganti. Usate quelle in sughero o legno per il giorno, quelle con il platform più sottile sono perfette per la sera. Le zeppe Chloècon platform sottile in legno sono tutt’altro che volgari, slanciano la gamba e donano un tocco contemporaneo. Oltre alle zeppe, per l’estate 2014 dilagano le scarpe platform, quelle che andavano negli anni Novanta per intenderci. Non sono il massimo dell’eleganza e della raffinatezza, ma di certo sono un ottimo espediente per chi vuole guadagnare centimetri senza affaticare la colonna vertebrale. Gli zoccoli con fibbia diStella McCartney, ad esempio,divideranno di certo l’opinione pubblica tra pro e contro. Fateci sapere cosa ne pensate!
costo stivali ugg Tendenze estate 2014

Altro modello di scarpa estiva che ormai si vede ovunque e fa sicuramente tendenza sono i sandali sporty, quelli con la suola che sembra adatta per correrci la maratona. Certamente sono comodi. Ma sono altrettanto belli? Mah. Noi intanto vi proponiamo quellidi Nicholas Kirkwood in pelle e raffia sui toni del fucsia e dell’arancione, che non sono male per l’accostamento di texture particolari di colori forti. Anche i sandalidi Kenzo in blu e verde acqua hanno belle tonalità, e sembrano decisamente pratici, così come i sandali bianchi di Tod’s. Infine, segnaliamoquelli con le nappine dorate Lanvin che in effetti sono carini, e poi sono decisamente attuali visto l’accessorio metal.

Sempre in linea con le scarpe sporty chic, ecco che vi presentiamo un altro trend che rientra nel filone della comodità e della praticità: le slip on. Queste scarpe che assomigliano a delle sneakers ma che non hanno i lacci, stanno davvero spopolando. Ecco perchè brand del calibro di Saint Laurent e Givenchy si sono adoperati nel trasformare queste calzature tendenzialmente maschili in pezzi must have da donna. Le slip on floreali Givenchy e quelle verde pastello di Zara, sono invece più casual.

Le ballerine, aperte o chiuse, sono anch’esse molto proposte dalle case di moda per la bella stagione. Ecco che Gianvito Rossi inserisce nella collezione estiva le ballerine apunta in metallo rosa che potete vedere nella foto grande. E ancora,Jil Sander, ne offre di bellissime in pelle bianca traforata, o Zara ne propone di economiche ma estremamente belle e di tendenza, come quelle in pelle effetto serpente o il modello in jeans con la punta in denim scuro ed il resto della scarpa in denim chiaro.

Le espadrillassono comode e relativamente economiche, perfette per tutti i giorni in città o al mare. Possono essere di pelle, tessuto, pizzo o scamosciato,
costo stivali ugg Tendenze estate 2014
ma restano sempre il pezzo must della stagione calda 2014.

zeppe ugg Tendenza scarpe Autunno Inverno 2017

ugg vivica Tendenza scarpe Autunno Inverno 2017

Se stavate cercando un’alternativa ai boots sopra al ginocchio e agli stivaletti calzino ormai un big trend in continua evoluzione alle sfilate Autunno Inverno 2017/2018, oltre agli stivaletti bassi con tacco largo, sono (ri)apparsi gli stivali alti morbidi. Ebbene sì: gli stivali anni settanta rivivranno, molto presto, una grande revival e completeranno magnificamente i nuovi look autunnali dall’allure vintage, visti da Marc Jacobs a Isabel Marant, ma anche quelli più glam e audaci da svelare by night only,
zeppe ugg Tendenza scarpe Autunno Inverno 2017
come gli stivali super glamorous di Saint Laurent, in lurex o in soffice pelle, che hanno già conquistato il titolo It boots di stagione.

In passerella (e nella nostra maxy gallery) stili, colori e texture per tutte: in tessuto check gli stivali alti con tacco a spillo firmati Off White, in versione vernice total white i boots di Laura Biagiotti, color burro d’arachidi gli stivaletti con tacco basso di legno di Zara+ Maria Cornejo. E ancora: un acquisto azzardato i cuissardes rosso fuoco di Fendi (che però saranno gli stivali best seller dell’autunno 2017) e un investimento sicuro: gli stivali seventies di Isabel Marant, la regina degli stivaletti alla parigina (da sempre!
zeppe ugg Tendenza scarpe Autunno Inverno 2017
).

negozio ugg milano tendenza montone per l

knightsbridge ugg boots tendenza montone per l

E un anno fortunato per i fashion addicted: l degli stilisti per l autunno inverno 2016 sembra accostare lo stile al buon senso. In passerella il gusto va di pari passo con la praticit e torna di moda la giacca di montone insieme alle altre strategie anti freddo che fanno tendenza questa stagione (look stratificati, calze di lana e stivali alti).

Declinato in vari modi, lo shearling si adatta a qualsiasi esigenza e silhouette: lungo per stature altissime o corto per fisici minuti, doppiopetto per quelli androgini o avvitato e monopetto per i pi formosi,
negozio ugg milano tendenza montone per l
le proposte dei designer sono tante.

Maniche lunghissime e proporzioni esagerate per un effetto over ai massimi termini da e in versione meno scenica da anni con i modelli classici di e e reinterpretazioni inaspettate da (in versione mantella), (sembra un cardigan con il cappuccio) e (chiuso come una felpa). Mentre si ispirano al chiodo.

Poi stampe e grafismi: floreali da , giochi geometrici e profili a contrasto da e . e Apiece Apart puntano sull peluche con la lana fuori e la pelle all mentre e sperimentano nuove texture come vernice, tessuti impermeabili e denim.
negozio ugg milano tendenza montone per l

ugg short chestnut Telecronaca Zuliani

ugg sconti Telecronaca Zuliani

La Juventus balza momentaneamente in testa alla classifica in attesa del posticipo tra Roma e Cagliari che si giocherà stasera, alle 20.45. I bianconeri, a Livorno, hanno collezionato il quinto successo consecutivo (15 punti, 12 gol fatti e zero al passivo) grazie alle reti nella ripresa di Llorente e Tevez. Non è stato facile per la squadra di Antonio Conte superare l’ordinata resistenza degli amaranto nella prima parte di gara. Poi, con il trascorrere dei minuti, i valori tecnici hanno fatto la differenza. Il Livorno resta a 12 punti in classifica. I toscani hanno provato a strappare ai bianconeri almeno un punto giocando con la massima concentrazione e a fine partita, ai microfoni di Rai Sport, Nicola esprime moderata soddisfazione per la prestazione dei suoi calciatori:

“Abbiamo fatto una partita tatticamente buona, la Juventus non ha avuto vita facile con noi. Oggi c’è stata una crescita, che dobbiamo completare perché oggi non abbiamo sfruttato l’ultimo passaggio. Certo,
ugg short chestnut Telecronaca Zuliani
quando manca Paulinho (oggi squalificato) è dura: si è sentita l’assenza soprattutto dal punto di vista numerico. Ce la giocheremo con tutti, anche con le grandi”

Dall’altra parte Antonio Conte difende la sua Juve togliendosi qualche sassolino dalla scarpa per le critiche ricevute soprattutto dopo la sconfitta di Firenze. Il tecnico salentino ha operato qualche cambio nel secondo tempo in vista della decisiva sfida di Champions con il Copenhagen. Mercoledì la Vecchia Signora deve assolutamente vincere per non rischiare di uscire anzitempo dalla competizione. Le parole di Conte a fine partita:

“Contro il Livorno si poteva rischiare: una squadra che difende in dieci e riparte. Bisogna andare avanti e non scoprirsi dietro, tenere la palla. Nel primo tempo eravamo un po’ lenti. Nel secondo abbiamo accelerato: più rapidi e più incisivi, e quelle situazioni verso il gol che ci prepariamo e abbiamo sfruttato. La fame l’abbiamo sempre avuta. E’ vero, ho temuto che non fosse più la stessa all’inizio. Ma avevo capito che non sarebbe stato così. Poi la critica, la stampa, le tivu: tutti a dire che la Juve non era più la stessa, non aveva più fame. Ora chiudiamo questa fase, e spero non arrivino troppi elogi. Possono far male. Ci sono momenti in cui non devi sbagliare: e questo era il momento da sfruttare. Per la terza stagione siamo sempre lì, ai primi posti. Primi ora, aspettando la Roma. Ma ora ci concentriamo sulla Champions: vediamo cosa succede. E’ importante,
ugg short chestnut Telecronaca Zuliani
lo sappiamo”.

ugg lana Telecronaca Tramontana

ugg joslyn boots Telecronaca Tramontana

Inter ancora a picco in questo 2014. A Genova, sotto una pioggia incessante e su un terreno molto pesante, i nerazzurri perdono in casa del Genoa, puniti nei minuti da Antonelli. La formazione di Mazzarri non vince in trasferta dal 10 ottobre e continua a perdere terreno dalle prime in classifica: terza sconfitta in quattro partite del 2014 (battuto solo il Milan nel derby). Gasperini si vendica battendo la sua ex squadra con il Genoa: i grifoni non vincevano contro l’Inter da vent’anni. In classifica, i liguri salgono a 29 punti a 3 dai nerazzurri. Nel prossimo turno, trasferta a Firenze per il Genoa, mentre l’Inter riceverà il Catania a San Siro.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CHRISTIAN RECALCATI

A fine partita Walter Mazzarri parla sommessamente anche del rigore non fischiato per fallo di mano di Cofie. Ma il tecnico toscano preferisce concentrarsi sugli errori dei suoi calciatori, sempre più frequenti nelle ultime settimane:

“Inutile parlare ancora di rigori, non dati. Mi fa piacere che ne parli chi di dovere (e si rivolge a Paparesta, sui Canali Premium ndr), ma oltre non voglio andare: me lo sono imposto. Fra l’altro, parlare di un episodio in una partita nella quale abbiamo avuto sette palle gol e non le abbiamo sfruttate,
ugg lana Telecronaca Tramontana
mi pare riduttivo. Abbiamo perso, ma abbiamo giocato bene, su un campo difficile e contro una squadra in un buon momento. Abbiamo creato tanto, gioco e occasioni. Ma purtroppo ci gira tutto male. Anche contro il Chievo non si era andati male, ma poi dovevamo commentare l’uno a uno. Stiamo migliorando, prima o poi i frutti del gioco e del lavoro verranno. Non può andare sempre male. Mercato? Non vedo l’ora che finisca, così non devo più rispondere allo steso modo alla domanda che logicamente mi viene fatta. Sono qui per allenare l’Inter e cercare di venir fuori da questo momento negativo, quanto a risultati”.

Dall’altra parte Gasperini si toglie qualche sassolino dalla scarpa nei confronti dell’Inter:

“Bella partita contro un’ottima Inter, ma oggi il Genoa è stato veramente bravo. E’ una vittoria importantissima. Non ho mai mancato di rispetto a nessuno, semmai spesso è mancato nei miei confronti. Ho subito parole al veleno, ma con i giocatori ho mantenuto un rapporto di grande stima e rispetto. Giocavamo in condizioni atmosferiche difficili contro una grande squadra. Poteva andare in un altro modo, ma vincendola abbiamo meritato. Fisicamente loro sono superiori,
ugg lana Telecronaca Tramontana
ma oggi il Genoa è stato veramente bravo”.

official ugg retailers Telecommunications ETF USD ETF

ugg australia jimmy choo Telecommunications ETF USD ETF

Partita IVA 13211660157. Tutti i diritti sono riservati. Si prega di leggere attentamente Termini e Condizioni e Politica per la Privacy. Il Morningstar Star Rating per le azioni è assegnato in base alla stima dell’analista del Fair Value di un’azione. Non è un dato di fatto, bensì una proiezione/opinione. Lo Star Rating è determinato da quattro elementi: (1) la nostra valutazione del vantaggio competitivo dell’azienda (Economic Moat), (2) la nostra stima del Fair Value dell’azione, (3) la nostra incertezza su tale stima (Uncertainty) e (4) il prezzo corrente di mercato. Tale processo porta all’assegnazione di un rating espresso con le stelle. Ogni stella ha un significato preciso e il rating viene aggiornato giornalmente. 5 stelle rappresentano la convinzione che l’azione offra un buon valore al suo prezzo corrente (cioè che sia a sconto); 1 stella che l’azione non sia a sconto. Se le nostre ipotesi basate sui singoli casi sono corrette, il prezzo di mercato con il tempo convergerà sulla nostra stima di Fair Value (il nostro orizzonete di riferimento sono tre anni). Gli investimenti in titoli sono soggetti al rischio di mercato e ad altri rischi. La performance passata di un titolo può essere replicata o meno in futuro e non è indicativa della performance futura. Per informazioni dettagliate relative al Morningstar Star Rating per le azioni, cliccare qui.

La Stima del Quantitative Fair Value rappresenta la stima di Morningstar del valore odierno dell’azione di una società, espresso in dollari per azione. La Stima del Quantitative Fair Value si basa su un modello statistico derivato dalla Stima del Fair Value che gli analisti azionari di Morningstar assegnano alla società e include una previsione finanziaria sull’azienda. La Stima del Quantitative Fair Value è calcolata giornalmente. Non è un dato di fatto, bensì una proiezione/opinione. Gli investimenti in titoli sono soggetti al rischio di mercato e ad altri rischi. La performance passata di un titolo può essere replicata o no in futuro e non è indicativa di una performance futura. Per informazioni dettagliate relative alla Stima del Valore Equo Quantitativo, clicca qui
official ugg retailers Telecommunications ETF USD ETF

ugg vendita on line tecnologia running dedicata al potenziamento

mini ugg boots tecnologia running dedicata al potenziamento

Dopo il successo globale di Easytone, la prima scarpa da donna che tonifica gambe e glutei semplicemente camminando, Reebok presenta Runtone, tecnologia studiata per gli allenamenti di potenziamento le sportive più esigenti.

L’innovativo sistema di bilanciamento lanciato con EasyTone si evolve e si sviluppa utilizzando una maggiore quantità di capsule riposte nell’intersuola, ben otto camere ad aria,
ugg vendita on line tecnologia running dedicata al potenziamento
che restituiscono così una maggiore stabilità e una migliore prestazione sportiva.

Reebok Runtone è infatti una scarpa da running sviluppata da Reebok per le atlete che hanno la necessità di potenziare i muscoli delle gambe grazie ad un sistema di capsule di bilanciamento in grado di restituire forza, velocità e potenza in fase di allenamento.

Test di laboratorio hanno dimostrato che indossando le Reebok Runtone si genera un effettivo aumento del lavoro muscolare, grazie alla naturale instabilità che la particolare suola genera ad ogni passo. E’ proprio il tentativo di correggere questa instabilità che costringe i muscoli a lavorare profondamente aumentando così il tono muscolare.

Inoltre Reebok Runtone è stata strutturata in modo che il sistema di capsule sia perfettamente integrato nel design moderno e sportivo della scarpa: un ulteriore vantaggio per chi la indossa, che ottiene così il massimo della performance senza dover rinunciare all’aspetto estetico.

Reebok Runtone si propone di diventare la naturale compagna non solo delle runner più esigenti, ma anche di tutte le amanti della corsa per gli allenamenti specifici di potenziamento,
ugg vendita on line tecnologia running dedicata al potenziamento
integrandosi così all’interno dei programmi di preparazione atletica necessari per ottenere le migliori performance.

ugg caspia boots te per riparare strappi

mocassino ugg te per riparare strappi

caduto un bottone dalla camicia? Abbiamo una tasca bucata da cui continuano a cadere gli spiccioli? C’è da fare l’orlo a un pantalone? Ci sono situazioni in cui saper fare un piccolo rammendo è davvero utile per evitare imbarazzi o spiacevoli sorprese.

Non serve essere sarti provetti , né casalinghe tuttofare per tenere in ordine la propria biancheria, basta un cestino con tutto l’occorrente e un po’ di buona volontà. E non si ammettono distinzioni di sesso per mettersi alla prova!

Fermare il filo sul rovescio del tessuto, poi passare da un foro del bottone e uscire con l’ago dritto. Tornare sul retro passando sull’altro foro. Eseguire questa operazione per 3 o 4 volte.

Per il bottone a 4 fori si può incrociare il filo a croce, a quadrato, o facendo due linee parallele. Per i bottoni su impermeabili o soprabiti sarebbe bene rafforzarli per evitare strappi, magari cucendo un piccolo bottone piatto nella parte interna in corrispondenza del bottone esterno per evitare che il filo tiri e “seghi” direttamente il tessuto.

Sono quelli piccoli, tondi di metallo che si incastrano tra loro e si nascondono nel tessuto. Per cucirli sul tessuto basta passare più volte l’ago nei fori lungo la circonferenza dei bottoni ed è fatto.

Serve un po’ di manualità, ma non è impossibile. Prima di tutto indossare il pantalone e davanti allo specchio fissare la lunghezza, fermandola con degli spilli.

Stirare la piega facendo attenzione a non passare sopra gli spilli. Se il tessuto all’interno è molto lungo, è meglio tagliarne una parte e lasciare circa 4 centimetri.

Verificare che l’orlo sia ben piatto e rifinire il bordo tagliato con una cucitura a zig zag, per evitare che si sfrangi.

A questo punto imbastire l’orlo, mezzo centimetro più in basso del bordo appena rifinito. Finalmente cucire con un punto diagonale. Una regola da sarti: la parte anteriore può toccare appena la scarpa, mentre quella posteriore deve essere un po’ più lunga (circa mezzo centimetro).
ugg caspia boots te per riparare strappi

ugg schuhe Te lo dice la scarpa

lynnea ugg boots Te lo dice la scarpa

In questo periodo proprio non vuoi saperne di avere una storia! Hai altro per la testa, come lo studio, il lavoro, oppure la metabolizzazione della fine di un amore, e non ti senti pronta per iniziare una relazione. Ciò che vuoi è un amico con cui passare del tempo: vedere film, chiacchierare e ridere. Aspetta così che ti torni la voglia di uscire dal tuo guscio. Ma non aspettare troppo, potresti ritrovarti in una noiosa versione di Desperate Housewives: molto desperate e poco wife!

Aperto, senza lacci e fibbie, è adatto solo ai periodi caldi. In inverno tutta quell’apertura ti farebbe ammalare. E poi si sa, è un tipo da spiaggia, in città perderebbe tutto il suo fascino. Starà con te per un’estate, o forse due. A settembre potrai ritirarlo nell’armadio e il prossimo anno, se capisci che è rimasto al passo con la moda e il tuo piede non è cambiato, non sarà il caso di cercarne un altro. Stessa spiaggia e stesso mare, non ti farà domande su chi l’ha sostituito nei mesi freddi (a lui non importa, non è geloso).

Che cosa dice l’esperto

Qui non si parla di amore ma di passione. La vacanza ti porta in un ambiente diverso dove hai la possibilità di metterti in gioco ed essere ciò che non sei durante l’anno. il momento della corporeità: il caldo, lo spogliarsi, la carnalità, la pelle abbronzata che si fa più scura e definisce le forme, tutti aspetti corporei che durante l’anno non mostri. La prova costume implica infatti il sentirsi bene con se stessi. Ma cosa potrebbe accadere se decidessi di prolungare l’amore estivo e renderlo adatto a tutto l’anno, correndo anche il rischio di imbatterti in una storia a distanza? Quando torni in città tornano i canoni standard. Ritrovi il vecchio gruppo di amici e lì hai il ruolo di prima, non quello che avevi in vacanza. Devi tenere l’amore estivo separato dalla rete dei tuoi contatti, lontano e tutelato dagli amici. Se lo inserisci subito rovini cos’hai costruito fuori dalla rete. Portandolo nella routine si rompe il gioco, la magia, le aspettative. Lo potrai fare solo se è consolidato. Gli altri, amici e famiglia, devono abituarsi ai nostri cambiamenti. Quanto alle storie a distanza, funzionano solo nel 10% dei casi. Si tratta di relazioni forti, ma sono adatte solo a chi è autonomo e sa stare da solo, è abituato a viaggiare e ha voglia di spostarsi, non è geloso né possessivo, e ama la sofferenza. Se non ci sono queste condizioni si cade nella frustrazione. I nuovi media, come Skype per esempio, sono un supporto però bisogna viaggiare molto, e in un periodo di crisi economica come questo, è un costo.

La classica = un amore tranquillo

proprio quella che tua mamma sceglierebbe per te. Ha il tacco non troppo alto e non troppo basso, la misura ideale per la postura e la schiena. Ha la punta non troppo larga che sarebbe poco elegante, ma non troppo stretta che ti farebbe male. la scarpa adatta a tutte le occasioni, quella che ti porterà ovunque. Così comoda e resistente, starà sempre con te e durerà nel tempo. Tu vedi la comodità, ma nel più dei casi proprio non ti piace. Però, se te lo dice mamma, forse è meglio pensarci. Non sarà mai la scarpa dei tuoi sogni, affascinante e brillante come quelle che vedi addosso alle star, però è davvero confortevole. Magari potresti imparare a scoprirne e apprezzarne anche altre qualità.

Non c’è colpo di fulmine. Non c’è battito d’ali di farfalle nello stomaco. Non è una passione travolgente, ma un progetto rasserenante. Come quelle ragazze del passato che i genitori spingevano verso il bravo ragazzo della porta accanto, tu ti stai lasciando traghettare verso questa storia. In passato hai conosciuto l’amore ma ti ha fatto soffrire. Inoltre ora, complice il tempo che passa, stai avvertendo la famigerata “voglia di sistemarti”. Ecco che delusione e fretta sono gli ingredienti che ti portano a prediligere la tranquillità al sentimento vero. Ricorda però che non sempre amore è sinonimo di sofferenza. Piuttosto questa storia potrebbe essere per te sinonimo di frustrazione. Frena ansia e pessimismo: chi ha paura di vincere, perde.

Che cosa dice l’epserto

Usciamo un attimo dalla cabina armadio e spostiamoci in un ristorante. Si perché per lui, questo amore è una trattoria. Ci sono solo quattro piatti, e sono anche preparati bene. Però c’è il rischio che se non cambi mai menù, finirai col cambiare ristorante. Sono storie ricche di elementi conservativi e tutele, ma non sono adatte a chi ricerca la novità. Si tratta di coppie che durano ma non evolvono. Il vantaggio è che sai sempre cosa c’è e cosa ti puoi aspettare, però ti devi accontentare della pasta al sugo rosso e del menù fisso.

Chi non sogna di redarguire un eterno dongiovanni? Bello e affascinante, potrebbe avere qualunque donna ma sceglie te. La tua autostima sale a picco e ti senti vincente. Sarà sicuramente una storia divertente e piacevole, peccato che lui con il tempo, tra la mancanza delle sue vecchie abitudini e la tua invadente vicinanza, finirà per tornare sui suoi passi. Quando sentirà il bisogno di spiccare il volo, lascialo andare. Se lo trattieni finirai per cadere in situazioni che ti toglieranno la fiducia in te che hai conquistato. In fondo lo sapevi che non sarebbe stato per sempre.

Che cosa dice l’esperto

Il playboy non è riabilitabile! Quella speranza è un’illusione. Tratta le sue conquiste come un allevamento e tu devi essere consapevole di farne parte, sapere che sei un cavallo da corsa. Inoltre ama far competere tra di loro le sue puledre. C’è chi vince ma è sempre strumentale a lui. Non è una storia che può durare ed è composta da varie fasi. La prima è quella seduttiva, la conquista. Poi viene l’illusione e infine la consapevolezza. Devi goderti ogni livello ed esserne consapevole, così lo metti tranquillo perché non ha responsabilità. Quando non ti chiama più o è meno presente, devi stare al gioco, e capire che sei sul viale del tramonto. Non cercarlo e non essere pressante, ma dimostrati disponibile. Tieni la porta di servizio aperta così lui può venire e andare senza dare illusioni e creare aspettative. Cadrà così in una trappola: capovolgimento dei ruoli e sarà lui a tornare a cercarti consiglia l’esperto.

Quella con il tacco vertiginoso = passione impossibile

bella, e con lei ai tuoi piedi ti senti una donna. La indossi soprattutto la sera, perfetta per emozionanti serate. Ha il tacco talmente alto che quando la indossi non tocchi terra e ti senti la testa tra le nuvole. Ma c’è un problema: è scomoda. talmente scomoda che tu sai da subito che non ti porterà lontano. Non potrai farci molta strada a piedi, ma nemmeno in auto, perché ti toglie la sensibilità con le cose concrete e non riesci nemmeno più a frenare. Alle volte, presa dallo sconforto per la scomodità che incalza, vorresti che quel tacco così alto si rompesse accidentalmente da solo, così saresti costretta a posarla per sempre senza prenderti tu la responsabilità di quella rottura. Ma in fondo, è talmente bella e ti fa sentire bene, che ti basta passare poche ore in sua compagnia per essere felice. E poi si sa, siamo talmente ingenue e ottimiste da sperare che con il tempo, e affezionandosi al nostro piede, quella scomodità si trasformi in una comodità lunga una vita.

Se le scarpe comode mettono le ali ai piedi, possono quelle scomode mettere le ali al cuore? Si, ma non per sempre. Precariamente adesso. Capita di imbattersi in amori, o passioni talmente forti da assomigliarvi molto, da cui non si riesce, pur vedendone i problemi e le condizioni sfavorevoli, a stare alla larga. La testa dice scappa, ma tutto il resto dice buttati. Non toglierti l’occasione di vivere una grande passione, ma ricordati che nemmeno con l’aiuto del più abile calzolaio quella scarpa potrà diventare comoda.

Che cosa dice l’esperto

Vai a 200 all’ora! Schiaccia l’acceleratore, prendi il meglio, e quando la benzina è finita cambia gara. Devi buttarti ma essere consapevole che finirà. una candela che viene bruciata da due parti. Non puoi spegnerla perché si spegnerà da sola. Andare avanti sarebbe poi un’illusione, proprio come parlare di cuore: la passione non è di lì che passa. Inoltre buttarti ti garantisce di più: resistere ti farebbe soffrire e perdere delle opportunità, avverte lo psicoterapeuta.

La scarpa gioiello = l’uomo dei sogni

La vedi nella vetrina di un negozio ed è amore a prima vista. Entri, la provi ed è perfetta: con lei ai piedi ti senti a casa. Però è molto cara, sarebbe un investimento troppo importante in questo momento. Puoi comprarla solo se il tuo stipendio te lo consente e la tua maturità ti permetterà di averne cura. Tutta quella che lei si merita. Decidi così di lasciarla, ma ogni volta che passi lì davanti e la guardi, sembra che ti chiami. La tua risposta sarà: non ora. E poi, quando finalmente ti decidi a comprarla, corri nel negozio. La cerchi ma non la trovi. Chiedi di lei: è stata venduta. Triste esci, e pensi che non ne troverai mai più una così perfetta per te. Inizi allora a cercarne freneticamente un’altra il più simile possibile. Ma come lei, nessuna mai. Ci rinunci, e proprio quando ti concedi una passeggiata e non ci pensi più, passi casualmente davanti al negozio. Ti volti verso la vetrina e lei è lì. Entri, senza nemmeno riprovarla la compri, e ora è tua. Ed ecco che proprio quando non ci pensavi più, si ripresenta davanti ai tuoi occhi e quella volta sarai pronta.

Che cosa dice l’esperto

Il Principe Azzurro non esiste, ma l’Uomo sei sogni sì. Tutti i momenti precedenti sono parte di una maturazione. Quell’uomo lo selezioni dopo le cose che hai passato. Sono proprio le situazioni precedenti che ti permettono di delinearlo. Se per esempio non hai mai avuto un amore estivo, potresti poi per lui rovinare una storia importante. La storia con l’uomo dei tuoi sogni, quella della vita, ha tre elementi principali: intimità, reciprocità, fiducia e stima nell’altro. Da questi elementi dipende l’esito della relazione, e ne derivano tutti gli altri, come empatia, condivisione, vedere l’altro, progettualità. Se per esempio c’è capacità di avere stima e fiducia nell’altro (e in sé), non ci sarà gelosia. Quegli elementi sono i mattoni di una piramide che ha alla base la maturità, e quando sono sincronici in due persone danno punti di attacco alla storia. Se ne manca uno non è quella giusta, sarà una delle precedenti: in ognuna mancava qualcosa, conclude l’esperto.
ugg schuhe Te lo dice la scarpa