ugg australia classic tall Gladiator per l

ugg boots wholesale Gladiator per l

Sono anni ormai che con l’arrivo dell’estate ritornano alla ribalta i sandali allacciati ‘alla schiava’, tutte stringhe e legacci, molto liberamente ispirati alle calzature degli antichi romani (nella foto i Caliga) , tanto adorati da donne e uomini (ai quali di certo stuzzica anche il nome), da essere considerati un must della stagione, ed un vero tormentone per questo 2011.

Con suole terra terra e tacchi a stiletto vertiginosi, con zeppa e plateux, effetto nudo e copertissimo, in cuoio e ogni genere di materiale, con cinturini e legacci, alla caviglia o fino al ginocchio . ovunque è uno scalpitare stile Messalina (schiava di amplessi e vizio sfrenato) o gladiatore, anche se i nostri centurioni per turisti spesso preferiscono scarpe più comode a quelle ispirate agli antichi “Caliga”, veri ‘stivali’ da marcia indossati dai soldati delle legioni romane durante il periodo repubblicano e imperiale dell’Urbe.

Comunque rivolgendomi a dee, schiave (per gioco,
ugg australia classic tall Gladiator per l
spero) e guerriere metropolitane, come ai correlativi maschili, visto che siamo in marcia e l’estate romana è anche nei calzari, sarà meglio non esagerare e ‘indossare’ tutta questa ‘storia’ con moderazione, tenendo a mente duo o tre cosette.

Innanzitutto, che nonostante l’effetto estetico che spopola tra i vip, oltre a non fare bene alle finanze, soprattutto se aspirate ad un modello di Christian Laboutin o Jimmy Choo, i sandaletti in questione possono donare un antiestetico effetto ‘insaccato’ a chi non se li può permettere, insieme a tendinite e indolenzimento di muscoli e polpacci dopo un uso prolungato, anche a chi non ha particolari problemi circolatori . vi verranno, insieme a vescichette, callosità da sfregamento, un gran mal di piedi e quel tendine di Achille che farà più male della mitologia greca. Attenti quindi romani e ‘antichi romani’ di tutto il mondo.
ugg australia classic tall Gladiator per l