ugg highkoo da Rushdie a Chomsky

ugg ugg boots da Rushdie a Chomsky

L’accelerazione tecnologica che riconfigura tutto e tutti in ‘History’ (Mondadori) di Giuseppe Genna, la saga familiare sullo sfondo della politica di Obama e di Trump con cui torna Salman Rushdie ne ‘La caduta dei Golden’ (Mondadori), il James Bond spagnolo di Arturo Perez Reverte ne ‘Il codice dello scorpione’ (Rizzoli) e ‘Le dieci leggi del potere’ (Ponte alle Grazie) di Noam Chomsky. Tra le novità in arrivo in libreria sul finire dell’estate e l’autunno un invito a guardare alle trasformazioni dell’umano nel nostro tempo, alla ferocia della politica, e all’intreccio tra verità storica e finzione.

Tra le prime uscite, il 31 agosto, l’attesissimo romanzo di George Saunders che sarà in Italia a settembre, al Festivaletteratura di Mantova, con ‘Lincoln nel Bardo’ (Feltrinelli) dove incontriamo Willie Lincoln, che è morto ma non lo sa, e suo padre, il presidente Abraham Lincoln, che è come morto ma deve vivere per il bene del proprio paese. Il 28 agosto esce anche il corale ‘Patria’ (Guanda) di Fernando Aramburu, sul terrorismo basco, caso editoriale dell’anno in Spagna. E, il 29 agosto, dopo il successo di Norwegian Wood, arriva il romanzo ‘Sedici alberi’ (Dea Planeta) del norvegese Lars Mytting. Il 31 agosto è in libreria anche Oliver Stone intervista Vladimir Putin (Marsilio), conversazioni su geopolitica e rapporti Usa/Urss fra il presidente russo e il regista americano con l’obiettivo di realizzare un documentario che andrà in onda su Rai3 a settembre. E c’è anche l’esplosiva Naomi Klein di ‘No non è abbastanza! Come resistere nell’era di Trump’ (Feltrinelli).

Tra i big ‘Le storie ribelli’ (Guanda) di Luis Sepulveda,
ugg highkoo da Rushdie a Chomsky
che ripercorrono oltre quarant’anni di vicende personali e corali; ‘La testimonianza’ (Mondadori) dove Scott Turow mescola legal thriller e romanzo d’avventura e ‘La colonna di fuoco’ (Mondadori) di Ken Follett, un romanzo epico sulla libertà, della saga dei Kingsbride. E poi il coloring book di Chuck Palahniuk ‘Storie senza colore da colorare’ (Mondadori) e ‘The store’ (Longanesi) di James Patterson sulla crescita vertiginosa dei colossi dell’e commerce.

Dopo ‘Mi chiamo Lucy Burton’, Elizabeth Strout ci regala i racconti di ‘Tutto è possibile’ (Einaudi), in cui coesistono dolore e guarigione e il Man Booker International Prize Han Kang, dopo ‘La vegetariana’, torna con il cruento e implacabile ‘Atti umani’ (Adelphi) in Corea del Sud anni ’80. Nell’antologia ‘Portatile’ (Einaudi Stile Libero) ecco una scelta delle opere più celebri di David Foster Wallace, da stralci di romanzi a racconti e pezzi di saggistica. In contemporanea internazionale in 26 paesi, Marsilio pubblica il quinto episodio della saga Millennium ‘L’uomo che inseguiva la sua ombra’ firmata da David Lagencrantz che sarà ospite di Pordenonelegge il 16 settembre. Mentre per La nave di Teseo arriva ‘La costumista’ di Patrick McGrath.

A sei anni da ‘Colpa delle stelle’, torna John Green con ‘Turtles all the way down’ (Rizzoli) e si aspetta il quinto e ultimo volume della saga dei Cazalet ‘Tutto cambia’ (Fazi) di Elizabeth Jane Howard. Fra gli italiani lo speciale Alessandro Piperno de ‘Il manifesto del libero lettore’ (Mondadori), Fabio Genovesi con il ragazzo con la testa piena di domande ne ‘Il mare dove non si tocca’ (Mondadori), Luca Doninelli con le quattro storie ambientate nella Milano contemporanea de ‘La conoscenza di sé’ (La Nave di Teseo), il Rocco Schiavone di ‘Pulvis et umbra’ (Sellerio) di Antonio Manzini e ‘Sangue giusto’ (Rizzoli) di Francesca Melandri. Per i racconti spicca l’atteso ‘Disadorna’ (La Nave di Teseo), 20 storie del ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini, tra realismo magico e nostalgia. Dall’incontro tra Erri De Luca e l’artista Alessandro Mendini è nato ‘Diavoli custodi’ (Feltrinelli), 36 racconti e altrettanti disegni in bianco e nero e a colori in un dialogo di forme e parole sulle “mostruosità terrestri”.

La figura di Gerda Taro, la prima fotografa morta su un campo di battaglia a 27 anni, si staglia ne ‘La ragazza con la Leica’ (Guanda) di Helena Janeczek. Ci porta nel laboratorio segreto di Ettore Sottsass, morto nel 2007,
ugg highkoo da Rushdie a Chomsky
l’imperdibile ‘Per qualcuno può essere il disegno’ (Adelphi) che esplora gli anni Trenta Sessanta.