ugg sizing Nessuna prelazione sul castello di Casamassella

ugg accessories Nessuna prelazione sul castello di Casamassella

Si chiude la complessa vicenda giudiziaria del castello di Casamassella: il consiglio di Stato ha rigettato il ricorso del Comune di Uggiano, accogliendo in via definitiva le ragioni della società proprietà della struttura, “Castello di Casamassella srl”, e annullando la deliberazione con cui il comune aveva ritenuto di poter esercitare la prelazione togliendo ai privati la proprietà dell’immobile.

I giudici di appello hanno condiviso pertanto integralmente le ragioni dei proprietari, difesi dall’avvocato Gianluigi Pellegrino, contro gli interessi del Comune, difeso a sua volta dal legale Fabio Valenti, e stabilendo, come già fatto dal Tar di Lecce, che rispetto ad un atto di mero conferimento del bene di una società, il diritto di prelazione non operava all’epoca in cui il Comune decise di poter pretendere il trasferimento in suo favore della proprietà del castello.

In sostanza, l’amministrazione di Uggiano non poteva esercitare diritto di prelazione sulla struttura, perché, come evidenzia Pellegrino “secondo la nota regola di libera disposizione dei beni in proprietà, ai proprietari del castello non poteva essere opposta una prelazione rispetto ad un atto di conferimento che in quel momento la legge non contemplava tra gli atti per i quali in via derogatoria ed eccezionale la libera disponibilità dei beni subisce una limitazione”. Solo con una norma successiva anche tale categoria di atti è stata compresa tra quelli che fanno scattare il diritto di prelazione, a conferma, dunque, che, all’epoca dei fatti, tale estensione non c’era.

“Trova sigillo giudiziario una vicenda che commenta il legale dei proprietari con il buon senso e la lealtà dei comportamenti avrebbe dovuto già risolversi da tempo. Gli amministratori comunali di Uggiano sapevano benissimo che non vi era da parte dei proprietari dell’immobile alcuna volontà di trasferirlo ma soltanto di conferirlo in società per una sua più utile e proficua utilizzazione nell’interesse anche del complessivo sviluppo socio economico. Insinuarsi nell’atto di conferimento per cercare di sottrarre il bene ai legittimi proprietari è stato quindi un atto odioso prima ancora che illegittimo e come tale è stato sanzionato dalla giustizia”.

“Del resto prosegue , è davvero singolare che in una fase di assoluta carenza di pubbliche risorse vengano impegnate somme rilevanti per sottrarre ai privati un bene che peraltro è vincolato a destinazione turistica e che comunque proprio grazie all’impegno dei soggetti privati può essere valorizzato. Le pubbliche risorse dovrebbero essere utilizzate per i pubblici servizi non certo per scelte che oggettivamente danneggiano i privati anche nel loro legame con gli immobili e per acquisire un bene che comunque è vincolato sicché la sua fruizione compatibile con il suo pregio storico artistico è in ogni caso garantita dalla legge”. Ma sappiamo leggere.

Io l letta la lettera aperta alla cittadinanza da parte del sindaco(?) e non diceva un emerito niente. “Il Consiglio di Stato ci ha negato “. Vuoi vedere che anche questi del Consiglio di Stato sono dei Comunisticoli ( che fa rima con testicoli. Deve essere proprio un ossessione per voi). Il Consiglio di Stato non ha negato niente a nessuno, ma ha solo messo fine, con sentenza inappellabile, alle bugie dello statista Rizzo. Vuoi vedere che ora quei soldi del Castello cominciano a far gola a qualcuno? Un altra buona campagna elettorale assicurata? Gli AMICI degli AMICI si preparano per un altro lauto pasto? Ai posteri l sentenza. Riflettere, Riflettere,Riflettere. CREDIBILE chi non commette assurdi errori o sviste. AVETE PERSO PROPRIO UN OPPORTUNIT

Carissimi avete tutti ragione, quando commentavo la vostre affermazioni non ero nelle piene facolt mentali, ero accecato dalla notizia e per questo nn sapevo quello che scrivevo. inutile

a Uggianese che non si stanca. sei gi complicato per come ti chiami

io pur non condividendola rispetto la tua(o la vostra) opinione. Per mi piacerebbe che gli sfoghi, i pareri e le riflessioni espresse in questo sito, da entrambi le “parti”, fossero, senza nessun insulto personale o ingiurie tipo “comunisticoli “(orrenda e scortese per qualsiasi coscienza democratica e liberale) esposte in una grande assemblea pubblica convocata dall Comunale, alla presenza dei cittadini e del Gruppo di Opposizione guidato da Piconese. Solo cos si potrebbe avere un confronto libero e sano, anche tra Maggioranza e Opposizione, facendo comprendere meglio ai cittadini la “verit sul Castello di Casamssella. Credo che sia una proposta laica, obiettiva e trasparente.

CL, CL Carissimo. Il bello della matematica che una scienza precisa e inconfutabile. I numeri sono numeri. Mancato acquisto del Castello+ Indebitamento del Comune + Varie e evanescenti promesse elettorali= FALLIMENTO TOTALE ( io non mi fiderei cosi tanto se fossi in te). E poi ci sono le delibere comunali. Se non l gia fatto ti invito a leggerle con attenzione. A proposito di odio, non mi sembra che comunisticoli, che fa rima con testicoli, bravissimo (e qui l a mille, ad avercene) sia un termine cordiale e disinteressato. Il mio non odio, anzi io vi amo tutti, perch siete veramente terapeutici, con voi non ci si annoia mai, siete meglio di uno spettacolo di Benigni. Infatti, Uggiano la Chiesa il comune con meno problemi di depressione. Screditarvi, non ti preoccupare , quello lo fate bene gia da voi. Perch disturbarmi? A proposito di confronto, siete voi che dovete presentarvi a giustificare questo vostro ennesimo fallimento agli uggianesi, io non di certo, non sono il sindaco. Trasferirmi , grazie, ma non ci penso proprio, e chi mi allieterebbe le giornate? Per fortuna ci siete voi. Riflettete, Riflettete, Riflettete. DELIRIO PARTE I: “All stanco: se scrivi senza pensare ti stancherai sempre di pi forse meglio se ti informi e ragioni per non stancarti.” 1)NON MI STANCHER MAI DI CRITICARE IL VOSTRO/LORO DISASTROSO OPERATO 2) NON MI STANCHER MAI DI INFORMARMI SUI VOSTRI/LORO DISASTRI 3)PER COMPRENDERE QUESTO SCORAGGIANTE DESERTO AMMINISTRATIVO CHE L COMUNALE DI UGGIANO NON C BISOGNO DI RAGIONARE ANCHE PERCH CHI HA OPERATO QUELLE SCELTE, CERTAMENTE NON HA RAGIONATO! DELIRIO PARTE II: “tutto quello che si poteva fare stato fatto rispettando la legge e i tempi previsti. Il comportamento dei proprietari, al contrario, non stato molto chiaro e limpido visto che dopo aver messo in “svendita” il castello convinti che nessuno si sarebbe intromesso si son dovuti “inventare” la storia del conferimento in una societ 1)NON VERO! AVETE ESERCITATO IL DIRITTO DI PRELAZIONE IN RITARDO ADDUCENDO COME PRETESTO QUELLO DI AVER RISPETTATO IL TERMINE PI LUNGO MA DI UN LEGGE! 2)IL CONFERIMENTO NON UN CI SONO DUE SENTENZE, UNA DEL TAR ED UNA DEL MASSIMO ORGANO DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA DELLO STATO ITALIANO, IL CONSIGLIO DI STATO, CHE STATUISCONO IN MODO DEFINITIVO ESSERSI TRATTATO DI CONFERIMENTO! DELIRIO PARTE III: “non capisco il loro avv. Pellegrino che definisce il comportamento dell di Uggiano “odioso”. Ma perch sarebbe stato pi logico far finta di niente e continuare a vedere i VIP (come lui) venire a Casamassella a bordo di Porche Cayenne o Mercedes vari soltanto perch c una bella LOCATION per pranzi o cene d per poi sentire gli uggianesi accusare l di “indifferenza” per i NOSTRI beni culturali?” 1)L PELLEGRINO HA SOLO FATTO BENE IL SUO LAVORO A DIFFERENZA DI QUALCUN ALTRO.! 2)CIASCUNO NELLA PROPRIA PROPRIET PU OSPITARE CHI VUOLE, INDIPENDENTEMENTE DALLE AUTO DEGLI OSPITI. IL DESTINO DEL PAESE! QUANTO al sig. Giusto una precisazione sul termine COMUNISTICOLI (COMUNISTI RIDICOLI): 1)CORTESEMENTE RILEGGITI INNANZITUTTO I MIEI INTERVENTI. 2) RILEGGI NEL MIO ULTIMO INTERVENTO LO STRALCIO DEL “DELIRIO PARTE III”. EX COMUNISTICOLO. 3) COMUNQUE SE COMUNISTA VUOLDIRE CRITICARE UN AMMINISTRATIVA ASSENTE E ALLO STESSO TEMPO DISASTROSA, OK. Vedi io cerco di usare toni abbastanza pacati perch non sono un politologo da quattro soldi che si rempie la bocca di paroloni ma sono convinto che tutto questo odio che si prova verso queste persone che chiami mezze calzette si ritorcer contro di te e quelli che la pensano come te e non per volere divino ma perch sar la gente che capir chi dalla parte della ragione. Amministrare non semplice ma fare i conti di quello che non si riesce a fare facilissimo: fai anche i conti di quello che si fatto e che si cerca di fare visto che sei cosi bravo. A proposito del codardo encomio e servile oltraggio di chi non la pensa come te tipico dei COMUNISTICOLI (comunisti ridicoli, ora che ci penso fa anche rima con testicoli) che sanno confrontarsi solo dietro un PC. Riflettere? un dono per pochi e tu di certo non fai parte di quella categoria sei troppo occupato a cercare di screditare quelle mezze calzette che, puoi stare tranquillo, stanno onorando il mandato che gli stato dato dagli elettori. cosa che non puoi fare tu! per fortuna degli Uggianesi. Lasciamo stare i commenti pi o meno maliziosi di altri amici ma davvero ci volete far credere che un danno economico come quello causato al Paese da cotanti abili amministratori( plurare maiestatis) possa essere mandato gi con un sorriso dalla nostra comunit che gi tanto malmessa? Ma davvero pensate che di fronte a questo ennesimo disastro i cittadini (e poco importa se sono stanchi,sognatori ecc. )si debbano comportare da miopi vassalli e non hanno invece il diritto di protestare in qualsiasi forma lo ritengano? Ma veramente volete far passare il messaggio che tanto meglio cos e pensare di usare quei soldi per fare altri lavori senza fare i conti con quanto tutto ci costa (avvocati,spese processuali,interessi ecc.)? E la presa in giro di tutti noi dove la mettiamo? E l perso il Castello perch qualche principessa del foro(leggi vicesindaco) pensando di poter essere al di sopra della legge ha pensato bene di far scadere i termini utili per il diritto di prelazione, non dovrebbe almeno spingervi ad un pietoso silenzio? In definitiva: 1) Potevamo tranquillamente avere il Castello. Bastava solo rispettare i tempi previsti dalla legge. 2) Non stato fatto. Il Castello non nostro. Si sono buttati via un sacco di euro. La colpa sar sicuramente di qualcuno non certo dei cittadini che si lamentano. Che poi l stato fatto da amministratori dotati di grandi capacit rende la cosa ancora pi “sospetta”. Se sono( ripeto plurare maiestatis) davvero in gamba perch hanno commesso un errore cos banale ma dalle conseguenze enormi? Forse bisognerebbe cercare la risposta a questa domanda. Cui prodest?

Ecco gli scienziati di Venezia

Uggianese che non si stanca mai, forse di essere preso, o presa in giro? Combattere? Hai ragione solo su una cosa, gli uggianesi sanno ormai da tempo chi Luigino Licci. Ma facci il piacere. CL L che tu stai minimizzando, gia costato a noi poveri uggianei 330.000,00 , solo di interessi in tre anni . Poi fai un po tu 110000,00 per 30 anni di mutuo quanto fa? E questo solo per il castello di Casamassella, se ci aggiungi i debiti per la piazza abbiamo un totale di all che per 30 anni fa Alla faccia della capacit gestionale! E non menzioner Campo sportivo Matrico, gestione dei canali di bonifica, condutture fogna, sequestro depuratore, viabilit vasca di accumulo a Casamassella, aumento dello stipendio del Sindaco, vari dubbi incarichi comunali, situazione post bellica degli edifici scolastici dei nostri figli,ecc. Vedi CL ma questo pu non essere grave, per qualcuno. Il fatto che la sindaco Rizzo non abbia presentato in tempo la richiesta di prelazione, pur essendo informata sulle sue tempistiche, pu non essere grave, per qualcuno. Quello che secondo me gravissimo , imperdonabile, intollerabile che questa amministrazione abbia mentito, ai propri cittadini, sapendo di mentire. In America, in un paese non certo di sinistra, Klinton si dimise per aver mentito al popolo americano sul fatto che era andato a letto con la sua stagista. E certo non per aver indebitato un comune. CL sbagli questa amministrazione non ci deluder mai. Perch non n azzecca una e mai ne azzeccher E lo sai perch ? Perch all del sindaco Rizzo gli altri sono solo mezze calzette, pi impegnati ad ossequiare che ad amministrare. Speriamo solo che quest faccia esaminare la questione agli organi competenti, cosi vedrai quanti auguri dovrai fare a questa e alla vecchia( cio uguale) amministrazione. Comunque bravi sia CL ed Uggianese ecc. ecc., anche oggi avete avuto la vostra dose di codardo encomio e servile oltraggio in questo vostro ossequioso sproloquiare. Anche per voi, Riflettere, Riflettere, Riflettere. Non votateli pi

Malgrado l della battaglia ora la nostra amministrazione ha la possibilit di sfruttare questi soldi per le nostre infrastrutture e le nostre strade che hanno bisogno di urgenti interventi. Per quanto riguarda sti quattro comunisticoli (comunisti ridicoli) che sanno solo sparlare e sparare sentenze a vanvera si dovranno ricredere sull della nostra amministrazione attuale, che li deluder profondamente, perch non avranno argomenti per poterla attaccare. Questo non avvenuto anche se tutto quello che si poteva fare stato fatto rispettando la legge e i tempi previsti. Il comportamento dei proprietari, al contrario, non stato molto chiaro e limpido visto che dopo aver messo in “svendita” il castello convinti che nessuno si sarebbe intromesso si son dovuti “inventare” la storia del conferimento in una societ Capisco benissimo il comportamento dei proprietari nel difendere un bene che gli stava scappando dalle mani ma non capisco il loro avv. Pellegrino che definisce il comportamento dell di Uggiano “odioso”. e tranquilli potete ancora usufruire delle sale del “vostro” castello ma occhio noi vi guardiamo da sotto le mura e . aspettiamo!

Ero convinto che con la nuova amministrazione!!!!! alcuni problemi si potevano risolvere con la buona volonta, impegno e serieta ma da quello che scrivete tutto cio non e possilbile. Quando viene utilizzato del denaro dei contribuenti bisogan valutere come spenderlo, non basta comprare i castelli. Da quello che leggo, i problemi, a Uggiano da un paio di anni sono aumentati, i sig. che amministrano Uggiano devono rendersi conto che hanno fallito, devono avere il coraggio di mettersi da parte e far posto a chi veramente ci tiene a lavorare bene per Uggiano e gli Uggianesi. Approfitto per salutare Vanni.

Caro Tot un cittadino di Uggiano la Chiesa, con il cuore in mano e con l ed il rispetto che Le porta, Le chiede umilmente e sentitamente di esaudire una propria richiesta. Le elezioni provinciali, per sono alle porte ed a noi ci farebbe un grandissimo onore riuscire a candidare e far eleggere un nostro rappresentante nell provinciale. Ragion per cui umilmente e rispettosamente Le chiediamo di prendere in considerazione l di candidare colei o colui che tanto hanno fatto per Uggiano: Cristina Rizzo e Licci o tutti e due insieme, la prima come consigliere, il secondo come vice consigliere (se esiste come carica) o il contrario; l allontanarli entrambi e subito da Uggiano. Nell di un Suo umile cenno e confidando in una pronta candidatura, Le porgo i miei pi cordiali saluti. In fede, Uggianese Stanco cittadino disperato!

Diritto di prelazione degli uggianesi.

A volte pur di vincere la corsa ( le elezioni) non si esita a truccare il motore della macchina(leggi vicenda Castello) per correre di pi come ha fatto l amministrazione nelle ultime elezioni. Solo che, subito dopo bisogna ricordarsi di frenare altrimenti si va a sbattere come poi accaduto con il castello di Casamassella. Purtroppo a sbattere questa volta stata tutta la comunit che si ritrova con un mutuo + interessi + spese legali di svariati milioni di euro da pagare. Il castello sar nostro costi quel che costi gridava qualche anima bella durante le ultime elezioni. Il castello sparito sono rimasti i costi che tutti dobbiamo pagare. A questo punto no ci resta che: 1) sperare in un sussulto di orgoglio da parte del Sindaco che non pu limitarsi a svolgere la funzione di notaio avallando e giustificando l di altri (leggi vicesindaco);
ugg sizing Nessuna prelazione sul castello di Casamassella
2) sperare che gli uggianesi decidano, loro s giustamente di valersi del diritto di prelazione sul Comune invitando l ad andare a casa prima che faccia altri danni magari decidendo sotto la guida di “re” Luigi di conquistare il Castello con le armi per fare un piacere a madama la marchesa. Uggianese Sognatore. Fatto sta che come fulmine a cielo “non” tanto sereno arrivato un altro conto da pagare e con il consiglio di Stato non si scherza. nella speranza che la Statista “Rizzo” non abbia in serbo qualche mossa delle sue per complicare le cose pi di quanto non le abbia gi complicate. invito chiunque , anche nel pi completo anonimato, a esprimere liberamente la propria opinione partendo dal presupposto che il “silenzio” di tanti e forse di troppi stato uno dei fattori che hanno portato a questo stato fallimentare di cose e che hanno oscurato l di quei pochi che si sono esposti dinnanzi a questo Schifo!!!!