imitazione ugg Neuroma di Morton

ugg.it Neuroma di Morton

Il neuroma di Morton è una patologia ortopedica non grave ma che se trascurata, oltreché dolorosa può diventare invalidante. Si tratta dell’infiammazione cronica di un nervo delle dita del piede, in genere quello che passa tra il secondo e il terzo dito, che ne provoca l’aumento di dimensioni fino a qualche millimetro.

Questa irritazione del nervo dà più o meno gli stessi sintomi di un sassolino nella scarpa, che premendo sulla zona delicata delle dita, su cui facciamo gravare il peso del corpo per camminare, produce sensazioni dolorose simili a scosse elettriche. A lungo andare anche la deambulazione diventa quasi impossibile.

Il neuroma (o nevralgia o metatarsalgia ) di Morton non è una neoformazione tumorale, ma una infiammazione benigna causata da fattori come l’uso delle scarpe con il tacco (per le donne), difetti posturali, piede piatto, alluce valgo o varo, traumi ai piedi (frequenti, ad esempio, tra gli atleti) e può avere diversi gradi di gravità.

La diagnosi, non sempre tempestiva, arriva dopo la visita ortopedica ed esami come la risonanza magnetica nucleare e un’ecografia dinamica (durante la quale si comprimono manualmente le teste metarsali). Per quanto riguarda le cure, se l’irritazione del nervo non è molto seria, allora si può prescrivere una terapia antinfiammatoria, riposo e l’uso di plantari ortopedici adeguati, fatti su misura.

Nei casi più severi, quando il neuroma abbia raggiunto dimensioni considerevoli e il dolore sia diventato cronico, però, la soluzione ottimale è quella chirurgica. Le tecniche utilizzate per risolvere il problema sono due: l’endoscopia decompressiva e la neurectomia.

La prima tecnica è consigliabile quando il neuroma non sia molto grande e la malattia sia ancora in fase abbastanza precoce. Si praticano due minuscoli tagli sul dorso e sulla pianta del piede attraverso i quali si fanno passare le sonde endoscopiche con gli strumenti chirurgici che liberano il nervo dal tessuto cicatriziale e ne permettono, in fase post operatoria, il ritorno allo stato normale.

La seconda tecnica, invece, è più invasiva, si adatta ai casi in cui il neuroma abbia raggiunto le dimensioni di 10 mm e oltre e consiste nel rimuovere del tutto il nervo ingrossato dal piede. Questo intervento è comunque privo di rischi, si effettua in anestesia locale e non ha conseguenze sulla deambulazione, l’unico effetto collaterale è la perdita di un po’ di sensibilità delle dita in quella zona della pianta.

Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
imitazione ugg Neuroma di Morton